Cosa fare se tuo bambino si scotta?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 19:21:30 03-01-2011

Può capitare che il proprio bimbo si scotti e le cause possono essere diverse. In ogni caso la mamma non deve perdere la calma (o chi è con lui in quel momento) visto che è la prima che può è deve intervenire per soccorrerlo. Le ustioni possono essere di diverso tipo e prodotte da diverse cause. Possono essere prodotte da vapore o acqua bollente, da fiamma, da contatto (con ferro, tostapane, forno etc), da sostanze chimiche o per esposizione al sole. E possono essere, a seconda della gravità, di primo, secondo o terzo grado dove per primo grado si intende il semplice arrossamento e per terzo grado la situazione di maggiore gravità. Nel caso in cui si trattasse di bruciature lievi basta lavare la parte bruciata con acqua e sapone liquido. Se ci sono delle bolle non vanno scoppiate ma se ciò avviene naturalmente è necessario applicare una pomata a composizione antibiotica e proteggere la parte con una garza di quelle ingrassate, che non si attaccano alla pelle. La parte va lavata ogni giorno e se è scoppiata la bolla va fatta quotidianamente una medicazione togliendo eventuali bordi della bolla con delle forbicine sterili facendo attenzione a non arrivare sulla parte “viva” della ferita.
Nei casi più gravi bisogna tener conto di altri accorgimenti. Nel caso in cui la scottatura sia dovuta ad abiti che prendono fuoco addosso al bambino, la prima cosa da fare è lo spegnimento delle fiamme avvolgendo il piccolo in una coperta di lana o, nel caso in cui non fosse a portata di mano, in un tappeto facendo attenzione, però, che non sia di fibre sintetiche altrimenti si peggiora la situazione. In ogni caso il bambino ustionato va portato in un pronto soccorso o dal medico senza applicare nessun unguento. Nel caso in cui il bambino si lamentasse si può applicare un impacco realizzato con acqua e bicarbonato sulle parti ferite. Bisogna tamponare delicatamente sulla ferita in modo che si elimini il contatto con l’aria e si possa attenuare il dolore. Si tratta comunque di un palliativo per smorzare il dolore nel mentre si porta il bambino da un medio. Se, nei casi più gravi, si trattasse di una seria ustione su più parti del corpo, con indumenti che restano attaccati alla pelle, non vanno rimossi perché verrebbe via anche la pelle . Se la bruciatura è dovuta ad apparecchi elettrici il fuoco non va spendo usando acqua. Negli altri casi l’acqua può essere utilizzata. E’ necessario in ogni caso lavare con acqua la parte ustionata, qualunque sia la causa della bruciatura e se la parte è piuttosto estesa il bambino va messo sotto la doccia con acqua fredda. La parte va bagnata con acqua fredda almeno per 15 minuti. In nessun caso vanno utilizzati cerotti solo garze sterili o lenzuola: le parti ustionate non vanno lasciate in contatto con l’aria.
Prima che le parti ustionate si gonfino è necessario togliere bracciali, collane e simili.
Il bambino va subito portato ad un pronto soccorso o da un medico, tranne che nei casi di scottature leggere. In caso di dubbi, comunque, meglio andare da un medico.

Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

Hai delle domande su Cosa fare se tuo bambino si scotta?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento