Cosa fare se il cane ha ingerito del veleno?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 19:11:40 03-01-2011

Quando portiamo i nostri cuccioli in giro per il parco è sempre bene fare attenzione a cosa possono mangiare di quanto trovato in giro: e si, perchè anche se ci vantiamo di essere una società altamente civilizzata, è vero anche che esistono persone che odiano gli animali e tentano di avvelenarli (e ciò accade per diversi incomprensibili motivi ). Come in ogni cosa la prevenzione è rimedio fondamentale per ogni problema, quindi la prima cosa da fare è abituare fin da subito il nostro cane a fidarsi solo del cibo che noi gli diamo e a non accettarlo nè dagli sconosciuti, nè approfittare di quello trovato in terra: l’ideale sarebbe farlo sedere ed impartirgli dei comandi al momento della pappa, come ad esempio ” Mangia!” ( anche se ha davanti a sè la ciotola piena ). In questo modo l’animale assocerà il comando e la postura al cibo. Molto utile è non essere indulgenti col proprio cane se questi durante una passeggiata o simili mangia qualcosa ritrovato a terra: qui oltre la sgridata classica è bene anche qualche ” schiaffetto educativo” ma sempre senza esagerare ( fatevi consigliare da un addestratore le tecniche migliori ). Poi, se proprio il vostro cane è un ribelle, allora la museruola è assolutamente d’obbligo: certo potrà essere poco piacevole per il vostro amico, ma è l’unica cosa sicura che può salvargli al vita.
Se comunque temete che il vostro cane sia vittima da avvelenamento ci sono molto spesso dei sintomi che avvisano dell’accaduto:
1. Patologia locale immediata: salivazione profusa con colio dalla bocca; starnuti; tosse; sintomi di soffocamento; ulcere sulla lingua, nel cavo orale e sulle narici.
2. Patologia locale ritardata: accade spesso che la sostanza passi direttamente e in modo molto veloce nello stomaco e che quindi i sintomi compaiano dopo qualche ora o addirittura dopo qualche giorno. in questo caso distinguiamo fra:
a) Manifestazioni neurologiche: ( tipiche di diserbanti, insetticidi, pesticidi ) convulsioni, tremori. irrigidimenti, perdita di coscienza.
b) Manifestazioni generalizzate: sono così violente e repentine da non riuscire nell’immediato a formulare una diagnosi, come ad esempio accade negli avvelenamenti da stricnina. possono essere accompagnati da vomito, spasmi, malessere generale, diarrea.
c) Manifestazioni da deficit di coagulazione: tipico dei topicidi, si manifesta con emorragie incontrollabile da naso, bocca, utero e vescica, ma mai con vomito.
Se notate nel vostro cane uno o più di questi sintomi AVVISATE TEMPESTIVAMENTE IL VETERINARIO. Nel frattempo agite come segue:
1. Tenere l’animale tranquillo e assicurarsi che respiri regolarmente.
2. Mettergli a disposizione dell’acqua.
3. In caso di convulsioni fate attenzioni ad eventuali traumi, cadute e simili.
4. Evitate rumori bruschi e preferite la penombra per farlo riposare
5. Se la temperatura del cane si è alzata o abbassata di colpo: bagnategli testa e torace con un po’ d’acqua nel primo caso, nel secondo copritelo con una coperta.
6. Non tentate di farlo vomitare
7. Siate forti e rassicuratelo, potrà essere difficile per voi, ma se terrete la calma e sarete tempestivi riuscirete a salvargli la vita.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

Hai delle domande su Cosa fare se il cane ha ingerito del veleno?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento