Cosa fare lunedì di Pasqua a Torino?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 18:07:11 09-03-2011

Che piova o faccia bel tempo, una città sa sempre offrire grandi possibilità di svago. Per questo, chi non può o non vuole andare al mare o in montagna, in realtà non si perde un granchè. Ecco perchè consiglio di trascorre le vacanze pasquali in città, e per la precisione a Torino. I parchi metropolitani, tanti e veramente belli, sono la meta ideale per chi non si vuole perdere il tradizionale pic nic all’aria aperta: Valentino, Pellerina, ma anche alcune aree verdi della periferia (da vedere il Parco Colonnetti nella zona di Mirafiori Sud, a quattro passi dalla FIAT), offrono prati ospitali, che suggerisco di lasciare così anche quando ve ne andate. Se poi potete allontanarvi un po’, nella cintura torinese potete trovare angoli molto suggestivi e parchi con tanto di tavoli e panche per sedersi. Ma la città offre una vasta scelta di itinerari anche per chi desidera dedicare il giorno di festa alla cultura, alla visione di scorci suggestivi o di opere d’arte che senza dubbio fanno bene allo spirito. Oltre ai musei noti, come l’Egizio, quello del Cinema, il Mao dedicato all’arte orientale, Torino offre molte novità. Novità dovute ai festeggiamenti per i 150 anni dell’Unità d’Italia che hanno visto il proliferare di mostre ovviamente aperte a Pasquetta.
Uno dei fiori all’occhiello del capoluogo piemontese è stato riaperto proprio in questi giorni, in occasione delle celebrazioni in atto. Dopo quattro anni di ristrutturazione, è di nuovo accessibile al pubblico il Museo Nazionale dell’Automobile, un patrimonio splendido per la città dell’auto. Diciannovemila metri quadrati raccontano la storia dell’automobile: dalle prime auto a vapore del 1769 ai veicoli più amati fino al 1996. Circa duecento vetture di 85 marchi provenienti da vari Paesi del mondo. E’ da vedere, assolutamente. A Pasquetta sono aperte anche due interessanti mostre, entrambe nel centro città. Di fianco alla Stazione centrale di Porta Nuova si trova “Torino Sperimentale ’59-’69″,una sorta di biografia per immagini della storia della città attualmente riconosciuta come capitale dell’arte contemporanea, con opere (tra gli altri) di Casorati, Kazuo Shiraga, Pistoletto, Boetti e Nespolo.
Vicino a via Cavour, nella splendida chiesa bizantina di San Michele Arcangelo, suggerisco di vedere la mostra ” Jessica Carroll – sculture che nuotano, volano, cantano”. Si tratta di sculture e installazione che vedono protagonista la natura. Un eccellente messaggio di leggerezza, grazie ad un’artista che ha saputo rendere etereo persino il marmo.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Cosa fare lunedì di Pasqua a Torino?
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: città che offre molto svago , di nuovo disponibile il museo dell'automobile

Giudizio negativo Svantaggi: bisogna stare molto attenti

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: lunedì di pasqua pasqua torino

Categoria: Eventi

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Cosa fare lunedì di Pasqua a Torino?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento