Cosa fare in caso di violenza domestica?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 8:19:56 06-07-2011

La violenza domestica in Italia è purtroppo ancora una realtà molto radicata e nella maggior parte dei casi a subire la violenza sono le donne. Per un retaggio culturale molto presente, di solito le stesse donne dopo essere state picchiate sono solite anche farsi dei sensi di colpa ovvero, ricercare delle proprie mancanze che possono essere state fattore scatenante della violenza, pur di non lasciare il proprio aguzzino. Questo è molto deleterio perchè di solito le violenze tendono ad aumentare e vi possono essere lesioni molto gravi. La prima cosa da fare è rendersi conto che nessun errore può generare violenza nei nostri confronti, è anche inutile cercare la scusa dei figli perché questi di sicuro non sono protetti in una simile situazione. Sporgere direttamente denuncia può essere per una donna molto difficile per questo motivo consiglio alle donne di rivolgersi alle case famiglia, in Italia purtroppo ve ne sono poche, ma le stesse di solito funzionano bene. Per avere aiuto nel caso in cui non si sappia a chi rivolgersi si può chiamare il telefono rosa. Qui è possibile avere dei recapiti di persone o associazioni a cui rivolgersi nella propria zona. Il numero dell’ associazione telefono rosa è 06 37518282.
Un altro errore è ritenere che questo problema colpisca soprattutto le famiglie in condizioni socio economiche precarie, in realtà è un fenomeno molto trasversale e le ricerche pubblicate nel 2011 indicano che addirittura vi è un aumento sia della violenza fisica sia della violenza psicologica. Attraverso il telefono rosa si possono avere dei consigli anche dal punto di vista legale e dopo averli ricevuti è opportuno metterli in atto. Di sicuro è importante effettuare la denuncia perchè questo è un reato perseguibile solo su querela di parte e quindi senza denuncia non ci può essere da parte delle forze dell’ ordine la persecuzione del reato. Sporgere denuncia è un atto comunque gratuito quindi non vi sono costi e nel momento in cui il reato è accertato, ci sarà probabilmente un processo in cui la donna potrà costituirsi o meno parte civile, solo nel caso in cui lo farà dovrà procurarsi un avvocato e quindi ci potranno essere dei costi, nel caso in cui intenda invece solo testimoniare contro chi perpetua violenza non ci saranno ulteriori spese. Avendo fatto la tesi di laurea sui vari problemi che colpiscono le donne mi sono accorta che proprio un qualcosa che sembra essere un vecchio retaggio del passato è in realtà molto attuale e spesso è perpetuato nei confronti delle donne straniere perchè molti uomini ritengono che la loro cultura, meno emancipata rispetto a quella della donna occidentale, possa far accettare maggiormente la violenza domestica. Un consiglio che posso dare alle donne che ricevono violenza è quello di andare anche al pronto soccorso per farsi certificare la violenza subita e i danni a livello fisico, magari anche facendo fare delle foto ai lividi, nel campo delle prove, per esperienza, questo è un elemento molto importante anche se mi rendo conto che può risultare fastidioso.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Cosa fare in caso di violenza domestica?
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: andare anche al pronto soccorso per farsi certificare la violenza subita , fare delle foto ai segni che sono stati provocati dall'aggressore

Giudizio negativo Svantaggi: la violenza subita

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: violenza domestica violenza sulle donne

Categoria: Varie

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Cosa fare in caso di violenza domestica?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento