Cosa fare in caso di infortunio sul lavoro?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 16:06:40 13-03-2011

Quante volte sentiamo parlare di persone che hanno avuto un infortunio sul lavoro, anche se agli onori della cronaca balzano solo i casi più gravi. Vediamo dunque cosa fare quando questo accade.
E’ importante recarsi subito al Pronto Soccorso, e se si è impossibilitati farsi accompagnare. Qui infatti vi sarà rilasciato il certificato medico nel quale viene attestato il vostro infortunio. In questo modo potete farlo recapitare al vostro datore di lavoro. Se l’incidente capitatovi vi costringerà ad astenervi dal lavoro per almeno tre giorni, allora costui è obbligato a presentare apposita denuncia all’Inail (Istituto Nazionale per l’Assicurazione Infortuni) senza fare passare più di due giorni dal ricevimento del certificato. L’Inail accetta le denuncie anche sul proprio sito, ma il datore di lavoro dovrà comunque recapitargli il vostro certificato medico.
Anche il lavoratore dovrà presentarsi all’Inail per effettuare la visita medica, almeno due o tre giorni prima che scada il periodo che gli è stato dato di prognosi. Qui gli sarà rilasciato un certificato temporaneo o definitivo, e ciò dipende dai tempi di guarigione del lavoratore. Infatti è possibile che vengano fissate altre visite. Solo ad avvenuta guarigione l’Inail rilascerà apposito certificato con il quale il lavoratore potrà riprendere a lavorare. Tutti i certificati devono comunque essere consegnati al datore di lavoro.
Qualora invece l’infortunio capitatovi è di lieve entità e non comporta la visita al Pronto Soccorso, o comunque i giorni di astensione dal lavoro saranno meno di tre si deve lo stesso avvertire il proprio datore di lavoro, che però non è tenuto a farne denuncia.
Nel caso in cui l’infortunio ha invece provocato il decesso del lavoratore, il datore di lavoro deve recarsi a denunciare l’accaduto entro le 24 ore.
E’ bene sapere che l’Inail tutela i lavoratori anche nei viaggi di spostamento verso i luoghi di lavoro, e da questo verso casa. Ma può capitare che colui a cui capita l’incidente si astenga dal lavoro presentando un certificato di malattia, dimenticandosi però di avvertire il proprio datore di lavoro del sinistro accadutogli. Quest’ultimo d’altro canto dovrà seguire le stesse procedure di cui sopra. Per cui, una volta saputo dell’infortunio, dovrà denunciarlo all’Inail facendo presente di averlo saputo in ritardo per evitare di andare incontro a delle sanzioni di tipo economico. E il lavoratore dovrà comunque presentare all’Inail un documento che attesti l’incidente che gli è capitato, come ad esempio un verbale dei vigili urbani o della polizia.
Infine, potrebbe purtroppo capitare che l’infortunio non venga denunciato dal datore di lavoro e ciò accade spesso e soprattutto quando il lavoratore non è messo in regola. In questo caso sarà opportuno che il lavoratore trovi dei testimoni che abbiano assistito al fatto e presenti lo stesso la denuncia all’Inail con la documentazione medica nonché i dati relativi ai testimoni e qualsiasi documento in suo possesso dal quale possa evincersi il suo rapporto di lavoro.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Cosa fare in caso di infortunio sul lavoro?
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: recarsi subito al pronto soccorso , trovare dei testimoni

Giudizio negativo Svantaggi: è meglio che non succeda mai

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: inail infortunio sul lavoro Lavoro

Categoria: Lavoro

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Cosa fare in caso di infortunio sul lavoro?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento