Cosa fare alla festa della donna?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 10:46:01 05-03-2012

Da quando è stata istituita la Festa della Donna è divenuta consuetudine organizzare una serata tutta al femminile tra amiche e conoscenti.
La maggior parte delle signore, anzi c’è chi veramente le considera solo “casalinghe disperate in libera uscita un giorno all’anno” optano per una cena, in pizzeria o in un ristorantino e poi un locale, magari
dove si fa karaoke o latino americano. Qualsiasi sia la scelta è ormai quasi d’obbligo che sia previsto uno spettacolo di streapman.
Anche le discoteche approfittano dell’occasione e molte propongono una cena a buffet e a seguire lo spogliarello a prezzi che di norma rimangono piuttosto contenuti al di sotto dei 30 euro.
Stabilito che non solo le casalinghe depresse ricorrono a questo modo di trascorrere la sera dell’8 marzo che può rivelarsi una scanzonata uscita in compagnia all’insegna del divertimento, c’è una corrente di pensiero tutta femminile che ritiene che questo sia il peggior modo di festeggiare. Una serata banale e sguaiata, invece di ricordare che la ricorrenza è stata istituita in memoria di quelle donne che persero la vita per difendere i loro diritti di lavoratrici, vede solo esponenti del sesso femminile darsi alla pazza gioia lontane da fidanzati, mariti e figli.
Stabilito che non c’è nulla di male a dare sfogo una volta all’anno a queste voglie, si può trascorrere qualche ora in perfetto relax anche senza godere dello spettacolo di pettorali e perizomi in primo piano, come?
Vediamo alcune alternative forse un po’ meno glamour, ma non per questo meno piacevoli.
Innanzitutto si può scegliere di riunirsi solo con le migliori amiche, con la mamma, le sorelle o comunque le donne alle quali si è più affezionate invece di una compagnia eterogenea di persone con le quali magari potreste non trovarvi completamente a vostro agio.
Ridotto il gruppo, si possono assecondare quelle che possono essere le passioni comuni e scegliere magari di coccolarsi un po’ con una visita a un centro benesse dove concedersi un massaggio rilassante e rigenerante.
Chi invece è amante dello shopping può recarsi nel centro commerciale più “in” e gironzolare con calma, senza l’assillo di mariti e fidanzati che sbuffano perché ci si attarda in uno dei tanti negozi e soprattutto senza il pensiero di dover tornare a casa a preparare la cena. E’ giusto che almeno l’8 marzo qualcun altro si assuma questa incombenza, in fin dei conti si tratta di alcune ore che una donna dovrebbe utilizzare per esprimere se stessa liberamente, quindi via libera a ciò che ci si permette raramente, come una puntatina in quei deliziosi bar pasticceria per “abbuffarsi” di delizie e poi chiudere la serata magari al cinema o a teatro. A vedere cosa? Quello che si vuole, film strapplacrime o uno spettacolo comico, non ha importanza, l’importante è che si scelga, una volta tanto senza l’influenza del “maschio”.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Cosa fare alla festa della donna?
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: trascorrere una serata con le amiche più care , rilassarsi in un centro benessere

Giudizio negativo Svantaggi: serata banale

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: 8 marzo festa della donna mimosa

Categoria: Varie

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Cosa fare alla festa della donna?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento