Cosa devo fare per usufruire del Bonus mobili 2013

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 17:11:06 18-10-2013

Il decreto legislativo numero 63/2013 ha introdotto la possibilità di richiedere il bonus mobili di cui si parla molto in questi ultimi mesi; tuttavia, solo con l’emanazione della circolare 29/E è stato specificato, in maniera più dettagliata, quali beni concorressero a tale bonus.
Per prima cosa, è bene chiarire che il bonus mobili prevede il recupero del 50% dell’importo speso per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici.

Tale rimborso, tuttavia, potrà essere richiesto esclusivamente da coloro che abbiano effettuato l’acquisto dal 06 Giugno al 31 Dicembre 2013 e soprattutto solo se la spesa sostenuta è collegata alla ristrutturazione del proprio immobile, avvenuta nel periodo intercorrente tra il 26 Giugno 2012 e il 31 Dicembre 2013.

E’ bene precisare che per ristrutturazione dell’immobile non si intende l’effettuazione di lavori di ordinaria manutenzione, quali, ad esempio, la levigatura di un pavimento, ma lavori straordinari come la ristrutturazione dell’impianto idraulico.

Il bonus è volto ad incentivare e a supportare il settore dei mobili e degli arredamenti in genere e, proprio per questa ragione, gli incentivi statali non possono essere applicati a beni acquistati usati.
Per quanto concerne gli elettrodomestici, in particolare, questi devono appartenere almeno alla classe energetica A+, almeno A per i forni.
Tale agevolazione fiscale prevede un tetto massimo di spesa di 10.000 euro, somma di cui il 50% sarà detraibile in dieci anni. Questo importo, però, è relativo ad un solo immobile; pertanto, se si ristrutturano due appartamenti, per ognuno di essi sarà possibile richiedere il bonus.

Per poter usufruire del bonus mobili, è necessario che tali acquisti vengano opportunamente documentati mediante una regolare fattura d’acquisto ed un metodo di pagamento che risulti tracciabile. E’ bene specificare, inoltre, che il bonus può essere applicato anche agli importi pagati per il trasporto e il montaggio dei complementi d’arredo acquistati, purché, ovviamente, tali spese siano effettuate con pagamenti tracciabili quali bonifico bancario, bancomat o carta di credito.

In conclusione, se si è in possesso dei requisiti fin qui specificati, per ottenere il bonus non bisognerà far altro che indicare la spesa sostenuta all’interno del modulo per la dichiarazione dei redditi.

Cosa devo fare per usufruire del Bonus mobili 2013
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

Hai delle domande su Cosa devo fare per usufruire del Bonus mobili 2013? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento