Cosa cucinare per Pasqua?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 17:09:12 29-03-2011

Andiamo a scoprire cosa cucinare per Pasqua. La ricetta che proponiamo, ovviamente, è quella della torta Pasqualina, un classico. Per quanto riguarda gli ingredienti, avremo bisogno di due cucchiai d’olio, acqua, sale e 400 grammi di farina per la pasta, e per il ripieno sei uova, un bicchiere di latte, un bicchiere d’olio, un cucchiaino di maggiorana essiccata, quattro cucchiai di pecorino grattugiato e quattro cucchiai di parmigiano grattugiato, 200 grammi di ricotta, 50 grammi di burro fuso, sale, pepe e 500 grammi di bieta. Vediamo la preparazione. Iniziamo impastando la farina con il sale e l’olio, aggiungendo a poco a poco tanta acqua quanta ne servirà per realizzare un impasto morbido e consistente al tempo stesso. L’acqua deve essere tiepida, e l’impasto deve essere lavorato fino a quando non si formano delle bollicine d’aria. A questo punto, facciamo riposare il tutto coprendolo con uno straccio umido. Passata almeno un’ora, andiamo a stendere sei sfoglie, quanto più possibile sottili, con un mattarello. Vedremo che il piatto sarà tanto più buono quanto più la sfoglia sarà sottile. Nel frattempo laviamo e puliamo la bieta. La mettiamo a cuocere in un tegame con un pizzico di sale, senza olio. Lasciamo andare a fuoco basso per cinque o sei minuti, quindi, ultimata la cottura, la strizziamo, la tagliamo e la posizioniamo in un recipiente grande. Uniamo la ricotta sbriciolata, ma in alternativa va bene anche del latte cagliato, il parmigiano, la maggiorana, due uova e due cucchiai di pecorino. Mescoliamo il tutto, ed eventualmente aggiungiamo il latte nel caso in cui l’impasto risulti eccessivamente duro. Prendiamo uno stampo apribile, lo ungiamo con dell’olio, vi posizioniamo sopra la sfoglia. Ungiamo anche la sfoglia con l’olio, e ne uniamo altre quattro, ciascuna unta. Ne lasciamo a parte una, che servirà per coprire la torta. A questo punto, versiamo il ripieno, nel quale costruiremo quattro buchi, dove andranno messe le uova intere. Saliamo e uniamo il pecorino rimanente. Foderiamo con l’ultima sfoglia sempre, unta d’olio. Con i ritagli dell’impasto realizziamo una sorta di cordone, per foderare il tutto. Bagniamo la superficie con del tuorlo d’uovo, e mettiamo in forno per quaranta minuti a duecento gradi. Un’alternativa alla torta Pasqualina può essere rappresentata dalla pizza di formaggio, per la quale avremo bisogno di duecento grammi di pecorino, cento grammi di strutto, un chilo di farina, sei uova intere, due tuorli, cento grammi di parmigiano, cento grammi di pasta lievitata, un bicchiere di olio, 25 grammi di lievito, cento grammi di groviera, sale e pepe quanto basta. In una ciotola posizioniamo la farina, la pasta di pane lievitata e un filo d’olio. Impastiamo il tutto, e lasciamo riposare. Mentre l’impasto raddoppia il suo volume, mescoliamo tutti gli altri ingredienti in una ciotola, e facciamo andare sul fuoco lento per pochi minuti. Quindi, togliamo del fuoco, e mescoliamo l’impasto di farina con quello di formaggio. Stendiamo, e inforniamo per venti minuti a duecento gradi.

Cosa cucinare per Pasqua?
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: Un'alternativa alla torta Pasqualina può essere rappresentata dalla pizza di formaggio , non è difficile

Giudizio negativo Svantaggi: in certi casi non è il piatto adatto

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: cucina pasqua pranzo di pasqua

Categoria: Mangiare e bere

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Cosa cucinare per Pasqua?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento