Cosa c’è veramente dentro il kebab?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 11:51:19 30-09-2011

Il Kebab è un piatto tipico della tradizione gastronomica araba, iraniana e turca (dove però si chiama Kebap), ormai divenuto familiare anche nel mondo occidentale, una sorta di moda dalla quale è difficile non essere contagiati. Nelle grandi città, come pure nei centri più piccoli, si è diffuso negli ultimi anni grazie ai tanti immigrati provenienti dai paesi mediorientali. Diciamolo: è una pietanza che non piace a tutti, l’opinione pubblica è generalmente divisa tra chi l’adora e chi invece ne è quasi disgustato. Gli estimatori ne apprezzano soprattutto il gusto intenso e particolare, quel sapore esotico che evoca subito terre lontane, odori e colori così distanti da noi. Ultimamente ci si chiede sempre più spesso − sui giornali, in televisione, sull’autobus, chiacchierando al bar − quale sia la ricetta di quella che per alcuni è una vera prelibatezza. E a questo punto comincia la confusione, poiché ognuno sembra pronto a dire la sua per smentire l’affermazione di un altro. Cerchiamo di vederci più chiaro. Il tipo più comune di Kebab è probabilmente il Döner Kebab, “il Kebab che gira”, riferendosi allo spiedo verticale intorno al quale la carne gira quando viene messa a cuocere, condita con una vasta gamma di erbe e spezie (origano, menta, peperoncino, cannella, cumino, coriandolo). Quanto alla tipologia di carne che viene utilizzata, di una cosa possiamo essere certi: non dovrebbe trattarsi di maiale perché questo è vietato negli stati islamici di cui il piatto è originario.
Quale carne è adoperata, dunque? Agnello, manzo, persino pollo, le cui parti grasse, colando dalla sommità del “cilindro rotante”, evitano l’eccessivo essicamento della carne, che alla fine viene avvolta nel pane arabo o in una nostrana piadina. La farcitura, poi, comprende gli ingredienti più svariati, dalle cipolle, ai pomodori, alle patatine fritte, all’insalata, alle melanzane, con l’aggiunta di salse e condimenti vari, per la maggior parte piccanti e riccamente speziati.
Per molte persone, andare a mangiare un Kebab è diventata un’alternativa al classico fast food, magari nella pia illusione di fare un favore alle proprie arterie, come se quello fosse mangiare sano! Invece, ci dicono gli esperti, una porzione di Kebab contiene quantità spropositate di sale, di grassi saturi, di conservanti e addirittura di additivi chimici. Alcune ricerche hanno evidenziato, in tale pietanza, un miscuglio di carni diverse non meglio identificabili, riscontrandovi anche tracce di interiora e frammenti di ossa animali. Un po’ troppo, secondo qualcuno. Quindi, oltre ad essere una bomba calorica, il discusso Kebab è anche pericoloso per la salute? Forse la verità, come molte volte accade, sta nel mezzo, ossia nel saggio consiglio di non abusare di un alimento, qualunque esso sia. Insomma, una volta tanto, uno sgarro alimentare è concesso a chiunque. L’importante è non esagerare, trasformando uno stuzzicante diversivo culinario – così il Kebab dovrebbe essere considerato − nell’elemento base della propria dieta. Allora sì che sarebbero guai!

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Cosa c’è veramente dentro il kebab?
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: nelle grandi città, come pure nei centri più piccoli, si è diffuso negli ultimi anni grazie ai tanti immigrati provenienti dai paesi mediorientali , il tipo più comune di Kebab è probabilmente il Döner Kebab

Giudizio negativo Svantaggi: una porzione di Kebab contiene quantità spropositate di sale, di grassi saturi, di conservanti e addirittura di additivi chimici

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: cibo da strada cibo etnico preparazione kebab

Categoria: Mangiare e bere Mangiare fuori

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Cosa c’è veramente dentro il kebab?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento