Cos’è e come si misura la pressione arteriosa?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 10:28:21 05-10-2011

Il cuore insieme alle arterie e alle vene costituiscono il sistema circolatorio che, spesso e volentieri , viene paragonato ad un circuito idraulico nel quale il movimento del sangue è esercitato da una pompa che è, appunto, il cuore. Quest’ultimo, ad ogni contrazione, spinge una certa quantità di sangue in tutte le parti del nostro corpo attraverso le arterie per poi terminare nella fitta rete dei capillari. La pressione arteriosa non è altro che la spinta che il sangue esercita sulle pareti delle arterie ed è la forza che lo fa scorrere nel sistema circolatorio; essa ha la facoltà di salire e scendere seguendo i cicli che il cuore compie. E’ detta pressione “sistolica”, o detta più comunemente massima, quando il cuore contraendosi spinge il sangue in circolo, ed è “diastolica” o minima quando il cuore si rilassa per riempirsi di sangue, prima di contrarsi nuovamente. La pressione arteriosa viene misurata con lo sfigmomanometro che è un manicotto dotato di una camera d’ aria gonfiabile, che viene posto attorno al braccio e , grazie ad una peretta, gonfiato fino a che la pressione prodotta non blocca la pressione dell’arteria brachiale. Il flusso del sangue, bloccato, viene recepito tramite un fonendoscopio che ha il compito di sentire i suoni che si producono nell’arteria mentre si esegue la misurazione. A questo punto l’aria viene rilasciata lentamente fino a quando, il fonendoscopio, non rivela la pulsazione branchiale: l’altezza segnalata dalla colonna di mercurio indica la pressione sistolica mentre man mano che l’aria fuoriesce e l’arteria si distende, la colonnina, indicherà la pressione diastolica.
Normalmente i parametri vitali di base sono:
120 / 135 come pressione massima ( sistolica )
70 / 85 come pressione minima ( diastolica).
Questi valori sono puramente indicativi, in quanto la pressione è un indicatore di stati patologici dell’individuo. Con l’età, le arterie, perdono un po della loro elasticità provocando così un aumento della pressione. Nel momento in cui decidiamo di misurarcela in farmacia o presso il nostro dottore di fiducia, dobbiamo tenere presenti alcune cose: dovremmo essere rilassati e seduti comodamente da almeno 5 minuti in un ambiente quieto e con una temperatura a noi gradita; nell’ ora precedente non dovremo assumere bevande contenenti eccitanti come thè o caffeina e non dovremo fumare. Il braccio ( sinistro o destro è indifferente ) dev ‘essere ben appoggiato e il manicotto , che si deve adattare completamente al braccio, va posto all’ altezza del cuore. Sono oggi disponibili anche apparecchi per l’ auto misurazione domiciliare in modo tale che per chi ha difficoltà a spostarsi da casa, si possa comunque misurare la pressione ogni volta che ne sente il bisogno.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Cos’è e come si misura la pressione arteriosa?
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: la pressione arteriosa non è altro che la spinta che il sangue esercita sulle pareti delle arterie ed è la forza che lo fa scorrere nel sistema circolatorio , la pressione arteriosa viene misurata con lo sfigmomanometro

Giudizio negativo Svantaggi: non tutti hanno dimestichezza con le apparecchiature mediche

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: cure mediche salute sistema cardiovascolare

Categoria: Salute

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Cos’è e come si misura la pressione arteriosa?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento