Cos’è l’ipoteca?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 17:32:31 19-02-2011

Molto spesso capita che, nella stragrande maggioranza dei casi, quando si sottoscrive un mutuo per acquistare una casa, vi sia l’ obbligo ( o la richiesta, che dir si voglia ) di sottoporre un bene a ipoteca come garanzia per il credito concesso: accade che così, numerosi giovani che si apprestano con sacrificio ad accendere un mutuo, debbano comunque e ancora una volta, richiedere l’ appoggio di un genitore o familiare che gli permetta di fungere da garante ipotecando un proprio bene ( molto spesso la casa in cui tal soggetto abita ).
L’ ipoteca, o meglio la richiesta di ipoteca, può sorgere per:
1 . decisione legale: quando sorge nei casi previsti e disciplinati dalla legge;
2 . decisione giudiziale: quando sia il giudice a stabilirla a causa di una condanna a una determinata somma di danaro;
3 . decisione volontaria: quando viene liberamente decisa dalla parte interessata.
Per far si che un’ ipoteca sia valida, questa deve essere registrata nei pubblici registri da funzionari preposti e, nel caso il bene oggetto di ipoteca sia già gravato da tale peso per crediti diversi, allora si farà ricorso al cosiddetto ” grado di ipoteca “. Quest’ ultimo è rappresentato dalla data di iscrizione ai pubblici registri, anno, mese e giorno e, in alcuni casi, anche l’ ora può essere elemento utile di definizione del grado di ipoteca.
Naturalmente è molto importante, al momento dell’ acquisto di un qualunque bene, di consultare preventivamente i pubblici registri per accertarsi che non gravino ipoteche su quel dato bene. Nel caso in cui abbiate comunque acquistato un bene gravato di ipoteca, questa passerà in automatico a voi e sarà decisamente arduo fare ricorso in quanto con la semplice diligenza sarebbe stato possibile scoprire l’ipoteca.
L’ipoteca, come già specificato, appartenendo alla sfera delle garanzie reali, permette al creditore insoddisfatto di rivalersi con la vendita del bene ipotecato e di realizzare, attraverso la vendita forzata all’ asta del bene, il proprio credito. Nel caso in cui, seppur improbabile, dal bene messo coattivamente all’ asta il creditore dovesse ricavare un profitto maggiore rispetto al credito vantato, allora questi sarà tenuto a restituire il plus al debitore.
L’ipoteca ha valore 20 anni, passati i quali è possibile rinnovarla: se questa viene rinnovata prima della scadenza, allora l’ipoteca continua con lo stesso grado; nel caso in cui venga invece rinnovata dopo il termine di scadenza, allora diventerà uno nuova ipoteca con un nuovo grado.
L’ipoteca si estingue per:
1 . estinzione dell’ obbligazione garantita
2 . rinuncia redatta per iscritto del creditore
3 . vendita coattiva del bene ipotecato
4 . perimento della cosa
5 . scadenza del termine ventennale.
Estinta l’ipoteca il bene va cancellato dai pubblici registri.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Cos’è l’ipoteca?
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: numerosi giovani che si apprestano con sacrificio ad accendere un mutuo, debbano comunque e ancora una volta, richiedere l' appoggio di un genitore , al momento dell' acquisto di un qualunque bene consultare preventivamente i pubblici registri

Giudizio negativo Svantaggi: ci vuole un genitore che firmi da garante

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: comprare casa ipoteca mutuo

Categoria: Affari e finanza

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Cos’è l’ipoteca?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento