Cos’è l’influenza felina?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 12:40:27 03-04-2011

Il gatto, nonostante si dica che abbia sette vite, può contrarre diverse malattie anche gravi, una di questa è l’influenza felina.
Questa malattia colpisce i gatti con particolari carenze immunitarie, come i cuccioli e i mici molto anziani. Nonostante si presenti come un comune raffreddore non è da sottovalutare essendo anche abbastanza frequente. Il contagio avviene per contatto diretto con gatti già malati o portatori sani attraverso le loro secrezioni. Responsabili di questa patologia sono principalmente due virus che attaccano le vie aeree e l’apparato respiratorio.
Il gatto può essere contagiato da uno o anche da ambedue le forme batteriche. Per evitare il rischio di infezione è’ bene vaccinare l’animale ogni anno già da piccolo anche se questo non preclude la possibilità di contrarre la malattia. La vaccinazione è innocua e indolore.

Sintomi:

Starnuti
Congiuntivite
Difficoltà respiratoria
Febbre
Tosse
Inappetenza
Svogliatezza
Disidratazione

Nei casi più gravi si possono presentare delle ulcere all’interno della bocca.

Decorso:
Il gatto colpito dall’influenza si mostra svogliato, senza appetito, sonnolento, starnutisce e tossisce, respira rumorosamente e dimagrisce velocemente.

Cura:
Appena si notano questi sintomi è bene portare il micio immediatamente dal veterinario senza improvvisare rimedi casalinghi spesso più dannosi che curativi. Il medico provvederà a visitarlo e a fare dei test per indentificare precisamente il virus che lo ha colpito e prescrivere la cura più adatta a base di antibiotici.
Anche a casa possiamo aiutare il micio a stare meglio con semplici accortezze.
Sistemare il gatto in un posto tranquillo, non eccessivamente caldo ma asciutto, al riparo da correnti d’aria fredda. Tenergli sempre puliti gli occhi e il naso tamponandoli con della garza bagnata in un infuso tiepido di acqua ed erbe rinfrescanti quali la camomilla, la calendula o l’eufrasia. Il naso tende ad asciugarsi, per evitare che si screpoli si può applicare un po’ di vasellina.
Per aiutarlo a respirare meglio tenerlo in bagno dopo aver fatto scorrere dell’acqua bollente, il vapore che si crea libererà le vie respiratorie.
Quando è raffreddato il senso dell’olfatto si affievolisce facendo diminuire la sensazione di appetito perciò per invogliarlo a mangiare preparare del cibo caldo, come della carne macinata o croccantini ammorbiditi nel brodo, il calore ne accentuerà l’odore attirando l’attenzione del micio.
Ultimo ma non meno importante, non dimenticare mai di accarezzarlo e coccolarlo, lasciandogli anche la possibilità di riposare e riprendere le forze.

I gatti colpiti da questa malattia, anche se guariti, possono rimanere dei portatori sani ecco perchè è molto importante la vaccinazione, in special modo per quelli che vivono in colonie o in compagnia degli altri mici di casa. Per allontanare e prevenire il pericolo di contagio è importante tenere sempre pulite le lettiere, le cucce e gli oggetti che vengono a contatto con l’animale.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Cos’è l’influenza felina?
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: è molto importante fare la vaccinazione , Per allontanare e prevenire il pericolo di contagio è importante tenere sempre pulite le lettiere

Giudizio negativo Svantaggi: non curarle potrebbe portare alla morte dell'animale

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: animali domestici gatti influenza felina

Categoria: Animali da compagnia

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Cos’è l’influenza felina?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento