Cos’è la Settimana Santa?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 11:54:17 21-04-2011

Quando si parla di Settimana Santa si fa riferimento alla settimana nel corso della quale i Cristiani celebrano gli avvenimenti della fede connessi agli ultimi giorni di vita di Gesù, che comprendono, nello specifico, la sua passione, la sua morte e la sua resurrezione. In tutto il mondo, in particolare viene definita dai cattolici Settimana Santa la porzione di tempo compresa tra la Domenica delle Palme e il Sabato Santo, il giorno che precede la Pasqua (la Pasqua è il giorno nel quale viene ricordata la Resurrezione di Gesù Cristo dai morti: essa rappresenta il massimo evento solenne per la fede cristiana, e la sua data varia di anno in anno, in quanto viene celebrata la prima domenica di primavera in cui c’è la luna nuova, tra la fine di marzo e il mese di aprile). In tutte le chiese cristiane vengono celebrati i riti della settimana santa. Come detto, essa si apre con la cosiddetta Domenica delle Palme, chiamata anche Domenica Santa della Passione, nel corso della quale viene celebrata l’entrata di Cristo a Gerusalemme, dove Gesù viene acclamato come figlio di Davide e Messia. Nell’ambito della liturgia cattolica, viene letta la narrazione della Passione di Gesù, raccontato da un evangelista diverso a seconda del ciclo liturgico in atto. Questo tipo di tradizione trova le proprie origini nel quarto secolo avanti Cristo. È opportuno mettere in evidenza che la Domenica delle Palme non equivale alla fine della Quaresima, la quale si conclude, nella versione ordinaria del rito romano, prima della messa vespertina del giovedì santo. Dopo la domenica delle palme, arrivano il lunedì santo, il martedì santo e il mercoledì santo. In questi giorni la Chiesa ricorda il tradimento di Giuda, avvenuto per trenta denari. Nella lettura della Messa troviamo i primi tre canti, presenti nel libro del profeta Isaia, del Servo del Signore. E veniamo al Giovedì Santo. Nel corso della mattinata, nelle parrocchie non viene celebrata l’eucarestia, poiché si tiene una sola Messa, chiamata Messa del Crisma, nella chiesa cattedrale di ciascuna diocesi. La messa è celebrata dal vescovo, insieme con i diaconi e i presbiteri. Durante la celebrazione gli oli santi vengono consacrati, mentre il parroco ha la tunica rossa. I presbiteri, invece, sono impegnati a rinnovare le promesse che hanno pronunciato nel momento in cui sono stati ordinati. Quindi, nel pomeriggio del giovedì santo, prende il via il triduo pasquale, con passione, morte e risurrezione di Gesù. Di sera viene celebrata la Messa in Cena Domini: viene ricordata l’Ultima Cena di Cristo, con l’istituzione dell’Eucarestia. Inoltre, viene ripetuto il gesto della lavanda dei piedi, che Cristo effettuò nel corso dell’ultima cena. Alla fine della celebrazione rimangono gli altari privi di ornamenti, con campane silenti e croci velate. La croce, infatti, sarà scoperta solamente il giorno successivo, venerdì santo, nel corso della cerimonia che solamente per quel giorno va a sostituire l’adorazione della croce stessa. Il venerdì santo, in particolare, rappresenta il giorno in cui Gesù muore sulla croce. La celebrazione della Passione è divisa in tre parti: liturgia della parola, adorazione della croce e comunione con i presantificati.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Cos’è la Settimana Santa?
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: la Ressurrezione di Gesù Cristo , La celebrazione della Passione è divisa in tre parti

Giudizio negativo Svantaggi: nessuno

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: pasqua religione settimana santa

Categoria: Società e culture

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Cos’è la Settimana Santa?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento