Cos’è la scala Mercalli?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 16:00:32 14-03-2011

Quando si parla della scala Mercalli si fa riferimento a una scala che valuta l’intensità di un sisma sulla base delle conseguenze che esso produce su cose, persone e manufatti. In effetti, due terremoti che presentano la stessa magnitudo possono avere intensità molto differenti: per esempio, nel caso in cui si verifichino in zone con differenti antropizzazioni, e nel caso in cui gli ipocentri siano situati a profondità diverse. Il classico esempio per fare comprendere la situazione è rappresentato da un terremoto di magnitudo elevata che si verifica in mezzo al deserto, dove non sono presenti costruzioni e uomini, la cui intensità, dunque, vale a dire il suo grado Mercalli, sarà inferiore rispetto a un altro terremoto con magnitudo molto più bassa che però avviene in una zona abitata, dove gli edifici non sono costruiti sulla base di parametri antisismici. Ciò spiega il motivo per cui provare a trovare similitudini o equivalenza tra la scala Mercalli e la scala Richter è sbagliato e inutile, proprio perché una si fonda sugli effetti prodotti, mentre l’altra misura semplicemente una grandezza fisica. La scala Mercalli per uno stesso sisma è in grado di descrivere tanto l’intensità massima che viene registrata in prossimità dell’epicentro, quanto le diverse intensità che vengono rilevate nelle località in cui il terremoto si è avvertito. La scala Mercalli deriva dalla scala Rossi-Forel; il suo nome proviene dal sismologo e vulcanologo Giuseppe Mercalli. La scala fu rivista e aggiornata per due volte, dappimra nel 1883 e poi nel 1902. Proprio in quest’anno Mercalli la rese nota alla comunità internazionale scientifica. Sempre nel 1902, la scala Mercalli passò da dieci a dodici gradi, grazie all’intervento di Adolfo Cancani, fisico italiano. Tale metodo di rilevazione, in seguito fu riscritto in maniera pressoché integrale da parte di August Heinrich Sieberg, geofisico tedesco, al punto che ora è nota come scala Mercalli Cancani Sieberg, abbreviata in Mcs e chiamata per brevità scala Mercalli. Concludiamo segnalando a cosa corrispondono i diversi gradi della scala. I valori più bassi riguardano il modo in cui le persone avvertono il sisma, mentre i valori più alti affrontano i danni strutturali che coinvolgono gli edifici. In particolare, al grado uno la scossa è impercettibile, e viene registrata solo dagli strumenti sismici; al grado due è molto leggera, e viene notata solo da alcune persone, in condizioni particolari; al grado tre è leggera, e viene avvertita da poche persone; al grado quattro è moderata, e viene notata da molte persone, anche perché gli oggetti appesi oscillano leggermente e anche infissi e cristalli tremano; al grado cinque la scossa è piuttosto forte, e viene avvertita anche da persone che stanno dormendo, complice la caduta di oggetti provocata; al grado sei è forte, e si riscontra qualche lesione negli edifici; al grado sette è molto forte, e provoca lesioni consistenti negli edifici e la caduta di fumaioli; al grado otto è definita rovinosa, con qualche vittima isolata e la rovina parziale di qualche struttura; e così via.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Cos’è la scala Mercalli?
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: valuta l'intensità di un sisma sulla base delle conseguenze , due terremoti che presentano la stessa magnitudo possono avere intensità molto differenti

Giudizio negativo Svantaggi: il terremoto è molto pericoloso

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: movimento della terra scala mercalli terremoto

Categoria: Varie

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Cos’è la scala Mercalli?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento