Cos’è la Pasqua ebraica?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 14:02:04 05-04-2011

Quando si parla di Pasqua ebraica si fa riferimento alla festa, chiamata Pesach, che ricorda la liberazione dall’Egitto degli Ebrei, per opera di Mosè. La parola Pesach, di origine ebraica, vuol dire tralasciare, passare oltre. La sua origine va trovata nel racconto della Decima Piaga, nell’ambito della quale l’Angelo Sterminatore nota sulle porte delle abitazioni di Israele il sangue dell’agnello del Pesach, e dunque passa oltre, andando a colpire solamente i primogeniti degli egiziani, tra cui il figlio del faraone. In realtà, con il passaggio al Cristianesimo la Pasqua ha perduto, almeno parzialmente, il suo valore originario, e infatti è passata a connotare il passaggio di Gesù Cristo dalla morte alla vita, e più in generale il passaggio dei cristiani a nuova vita, specialmente per quelli che ricevono il battesimo nella veglia di Pasqua. In effetti, la Pasqua ebraica è Pasqua di liberazione rispetto alla schiavitù egiziana, mentre la Pasqua cristiana è intesa come Pasqua di resurrezione. Il significato di Pasqua di liberazione per la Pesach deriva dalla lettura di Filone d’Alessandria, uno dei pensatori ebraici più importanti, il quale sottolinea, nel De speciali bus legibus, come la Pasqua rappresenti il ringraziamento a Dio per l’attraversamento del Mar Rosso. Essa, inoltre, allegoricamente riveste anche il valore di purificazione dell’anima. Non solo. La Pasqua ebraica può anche essere considerata come attesa del Messia. Lo segnala, per esempio, il Targum Exodi, nel quale viene effettuata la descrizione della notte pasquale come il ricordo della Creazione, del Sacrificio di Isacco, dell’Attraversamento del Mar Rosso e della Venuta del Messia, le quattro notti che fanno parte del libro delle memorie che precedono la fine del mondo. Sotto il profilo archeologico, oltre che storico, sono molti i ricercatori che concordano nell’identificare la Pesach odierna come l’unione di due ricorrenze che in passato erano differenti. Una era la Pasqua degli Azzimi del pane non fermentato, l’altra la Pasqua dell’uccisione dell’agnello. Per quanto riguarda la Pasqua ebraica, sono due i comandamenti fondamentali: uno è quello di alimentarsi con pane non lievitato, chiamato matzah, l’altro è quello di non poter cibarsi con cibo contenente lievito, nel corso di tutto il periodo della festa. È bene sottolineare, per altro, che nei tempi antichi era presente un terzo comandamento, che imponeva di offrire, la sera del quattordicesimo giorno del mese ebraico di Nisan, un agnello. Un’altra tradizione riguardante tale festività consiste nell’usare erbe amare. Sono molte le spiegazioni fornite per provare a trovare il motivo della necessità di cibarsi con pane azzimo, ma la più accreditata, oltre che la più semplice, consiste nel rievocare il momento in cui si verificò l’Esodo degli Israeliti. Nel corso della loro fuga dall’Egitto, infatti, essi non ebbero tempo per lasciar lievitare il pane. Ecco spiegato, dunque, perché prima che la festività abbia inizio da ogni casa ebrea viene fatta sparire qualunque traccia di lievito. Durante tutto il periodo, infatti, pane, impasti, dolci e altri cibi lievitati vengono sostituiti con altri cibi appositamente preparati per l’occasione.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Cos’è la Pasqua ebraica?
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: La sua origine va trovata nel racconto della Decima Piaga , Durante tutto il periodo, infatti, pane, impasti, dolci e altri cibi lievitati vengono sostituiti con altri cibi appositamente preparati per l'occasione

Giudizio negativo Svantaggi: nessun svantaggio

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: Cristianesimo pasqua ebraica Pesach

Categoria: Arte e cultura

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Cos’è la Pasqua ebraica?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento