Cos’è la pacciamatura?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 18:08:06 15-02-2011

La pacciamatura è una tecnica di coltivazione che può essere anche definita biologica. Consiste nel creare uno strato di protezione per evitare che possano crescere delle erbe infestanti intorno alle piante che si vogliono proteggere. E’ questo un metodo ripreso dalla stessa natura perchè si è notato che nei boschi, le foglie cadute in autunno creavano una protezione agli alberi sia da erbe, ma allo steso tempo permettevano alle radici di sopportare i rigori dell’ inverno e allo stesso tempo di mantenere l’ umidità d’ estate, da qui è stata ricopiata ed utilizzata sia nei giardini che negli orti.
Per quanto riguarda l’ orto, io utilizzo questa tecnica per la coltivazione delle fragole attraverso dei teli di plastica scuri in cui sono praticati dei fori per far uscire la piantina, durante l’ inverno le radici saranno protette dai rigori dell’ inverno, in primavera si riesce a trattenere l’ insorgere di erbacce che rischiano di ricoprire anche le piantine, anche perchè necessitando le fragole di continue innaffiature, le erbacce crescerebbero davvero in maniera smisurata. La pacciamatura realizzata per le fragole inoltre, riuscendo a trattenere il calore del sole, permette una maturazione maggiormente uniforme dei frutti, altrimenti l’ umidità dell’ innaffiatura a contatto diretto con la fragola, crea una diversità di temperatura e si hanno fragole mature solo per metà. Tali teli sono disponibili anche in versione biodegradabile, realizzate con il mais, in questo caso però tendono ad essere inglobate, sciogliersi nel terreno e quindi di anno in anno devono essere cambiate e quindi crescono i costi. Un telo normale costa circa un euro e venti centesimi per metro di lunghezza, i costi aumentano per il biodegradabile, inoltre, la prima forma pur essendo meno ecologica, dura per molti anni.
Oltre tali teli, è possibile realizzare la pacciamatura con foglie oppure corteccia di pino, in questo caso è più naturale.
I vantaggi sono dati da un minor lavoro nell’orto stesso in quanto le erbacce una volta insediate devono essere sradicate in quanto tolgono nutrimento alle piante e anche se con gli alberi da frutto si può evitare con le piante piccole come le fragole i cetrioli evitare di togliere le erbacce è impossibile, una possibilità sarebbe di tipo chimico, ma rischiamo di avere frutti meno naturali rispetto all’uso della pacciamatura. Lo svantaggio è sicuramente solo iniziale in quanto occorre abilità per realizzare la pacciamatura, lavoro e il costo iniziale, consiglio di posizionare prima il telo e solo in seguito le piantine, mentre per le coltivazioni che sono già insediate nel terreno diventa più difficile da realizzare, ma non impossibile, certo occorre stare attenti a non rovinare le piantine e difficilmente si riesce a realizzare una protezione completa, ma nonostante questo, è possibile comunque realizzare la stessa anche su coltivazioni già insidiate. La consiglio perchè comunque si ha la soddisfazione di veder crescere in modo maggiormente rigoglioso le proprie piantine, soprattutto per le fragole che, attraverso questa tecnica, sono protette anche da formiche e lumache che solitamente tendono a mangiucchiare le fragole.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

Hai delle domande su Cos’è la pacciamatura?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento