Cos’è la nuova patente europea?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 12:46:49 26-03-2013

Il 19 Gennaio scorso è entrata in vigore la nuova patente europea, che rivoluziona su quasi tutti i fronti le precedenti norme che regolavano i documenti di guida, specie per quanto riguarda i rapporti tra uno stato membro dell’Unione ed un altro.
Unica per tutti i paesi d’Europa, la nuova patente sarà di plastica e di formato simile ad una carta di credito. La foto sarà digitale e le scritte maggiormente comprensibili per le autorità stradali di tutti gli Stati.
La novità principale del documento sarà la presenza di un microchip, collegabile ad un database , capace di dare le informazioni necessarie sul titolare in tempo reale alla polizia stradale di qualsiasi stato europeo.
Con la nuova tecnologia, la falsificazione della patente sarà praticamente impossibile.

La nuova patente nasce all’interno di un ampio progetto a livello di Unione Europea che comprende diverse misure importanti, atte a facilitare i possessori negli spostamenti tra Paesi e allo stesso tempo a migliorare la sicurezza stradale, diminuendo sensibilmente i casi di frode. Se si necessita di cambiare la residenza e trasferirsi all’estero, le procedure per rendere validi i documenti saranno facilitate e i diversi Stati saranno in comunicazione grazie alla tecnologia. Facile così evitare che una patente ritirata in Italia ad esempio, venga restituita in uno stato estero dopo il cambio di residenza.

Svariate normative cambiano le modalità di rinnovo della patente: un esempio è che, per ciclomotori e autovetture, la scadenza combacierà con il compleanno del titolare. Il rinnovo sarà deciso dalla commissione medica ogni dieci anni per i possessori di patente per la guida di auto e moto, ogni cinque anni invece per autobus e autocarri.
Nel caso di trasferimento all’estero il titolare potrà essere soggetto alla richiesta di rinnovo anticipato, dopo due anni.

Non ci sono grandi novità riguardo la guida dei veicoli, mentre per i ciclomotori troviamo la patente di guida per le maximoto spostata ai 24 anni, rispetto ai 21 precedenti, se non si sono avute precedenti esperienze di guida con mezzi a due ruote di cilindrata inferiore. Importante il cambiamento poi nel rilascio del cosiddetto “patentino”, acquisibile dai ragazzi di 14 anni per la guida dei ciclomotori di cilindrata non superiore a 50 kw. Il rilascio non sarà più competenza degli istituti scolastici, ma sarà necessario un vero e proprio esame composto da teoria e pratica, effettuato in autoscuola.

Nuova classificazione dei mezzi a motore, di cui troviamo 15 sottocategorie(A -B ecc.). La novità più rilavante riguarda la nascita della patente B1, essenziale per mettersi alla guida di minicar con massa inferiore a 400 kg di peso.
La sostituzione delle vecchie patenti avverrà gradualmente al rinnovo e, comunque, non più tardi del 2033.

 

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Cos’è la nuova patente europea?
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: La patente europea è simile ad una carta di credito, realizzata in plastica con una maggiore leggibilità dei dati e, soprattutto, uniforme per tutti gli Stati membri. , La nuova patente sarà dotata di un microchip che consente un 'identificazione, grazie ad una database continentale, del suo titolare, rendendone impossibile la falsificazione.

Giudizio negativo Svantaggi: La scadenza per autovetture e ciclomotori la scadenza combacerà con i compleanno del titolare.

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: auto patente europea rinnovi

Categoria: Auto e trasporti

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Cos’è la nuova patente europea?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento