Cos’è la Bagel?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 19:09:57 05-01-2011

Il Bagel è un saporito tipo di pane a forma di ciambella,proveniente dalla cucina ebraica e che è stato diffuso nel Nord america dagli immigrati polacchi e tedeschi. La produzione dei Bagels è diventata popolare specialmente nelle città con concentrazione di popolazione ebraica come Montreal, Toronto e New York.
Il bagel ha la forma di un grosso anello, la superficie è liscia perchè prima di essere infornato viene bollito brevemente.
Oltre che al naturale, spesso vengono ricoperti con semi di papavero, sesamo o pezzetti di sale, motivo per il quale vengono spesso confusi con i pretzel tedeschi.
Anche i bubliks, tipici pani russi, sono simili ai bagels, ma sono più grandi, con un foro più ampio e inoltre sono asciutti e gommosi.
Bugel in tedesco significa staffa, infatti una leggenda narra che nel 1683 un panettiere di Cracovia lo diede in omaggio al re di Polonia Jean Sobieski II come ringraziamento per aver contribuito a salvare Vienna dall’invasione ottomana, per celebrarne la sua abilità come cavaliere.
Vediamo ora come preparare 24 bagels di circa 10 centimetri di diametro. La preparazione è lunga , ma non così complicata, l’importante è seguirne bene i vari passaggi.
Comiciamo dagli ingredienti: 500 grammi di farina tipo 00, 250 ml di acqua oppure latte, 50 grammi di zucchero semolato, 2 cucchiaini di sale, 30 grammi di lievito di birra fresco o se preferite 15 grammi di lievito in polvere, 2 cucchiai d’olio d’oliva o 30 grammi di burro e infine un uovo piccolo.
Disponete la farina a fontana con il sale e lo zucchero; versateal centro l’acqua con l’olio, nella quale avrete fatto sciogliere il lievito. Se preferite un bagel più saporito, potete sostituire l’ acqua con la stessa quantità di latte. Impastate il tutto per almeno venti minuti finchè non avrete ottenuto un impasto elastico. A questo punto, dovrete lasciare lievitare il panetto ottenuto in una ciotola unta d’olio e ricoperta con un canovaccio bagnato e strizzato. Lasciatelo per almeno 40 minuti in un luogo asciutto, al riparo da correnti d’aria, finchè il volume non è raddoppiato, dopodichè dovrete lavorare l’impasto per altri 10 minuti e dividerlo in 24 ciambelle di 10 centimetri di diametro. Lasciatele lievitare per venti minuti e nel frattempo riscaldate il forno a 200°.
I nostri bagels vanno ora bolliti un minuto per lato in un pentolino, meglio non più di un paio per volta. Spennellatene le superficie con l’uovo sbattuto, decorateli a piacere con i semi di sesamo, di papevero o il sale grosso e infornate per venti minuti. I vostri bagels sono pronti!
Potrete conservarli in frigorifero per alcuni giorni e mangiarli con gli affettati o con la marmellata, magari riscaldandoli nel tostapane. Una ricetta semplice e buonissima è tagliarli a metà, spalmarli con del burro o del formaggio da spalmare e aggiungere del salmone affumicato tagliato molto sottile
Se la preparazione non vi sembra poi tanto semplice, li potete acquistare già pronti, anche in internet dove una confezione da 4 bagels vi costa circa 2,50 euro.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

Hai delle domande su Cos’è la Bagel?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento