Cos’è il Wabi Sabi?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 14:53:39 23-02-2011

Wabi-sabi sono termini che si riferiscono al mondo giapponese. In particolare sta ad indicare una visione del mondo giapponese che tiene conto della transitorietà di tutto ciò che si ha attorno a se. Secondo una delle traduzioni più comuni il termine viene inteso come “bellezza triste” o “bellezza imperfetta” e si riferisce a ciò che provoca una sensazione malinconica ma di fondamentale serenità. Si tratta di una visione del mondo che come terminologia non è facile da tradurre. Il primo termine, Wabi, si riferisce alla originaria solitudine della condizione umana, non inserita in un contesto di convivenza o di collaborazione. Sabi, invece, ha diverse traduzioni letterali come “freddo”, o “appassito”. Da un’originare senso negativo del termine si è passati, nel tempo, ad una interpretazione più positiva che richiama ad uno stato di pace e di serenità nella consapevolezza della transitorietà di tutta l’esistenza. Wabi viene considerato un termine positivo, che si riferisce al silenzio, alla riflessione, alla semplicità mentre Sabi si riferisce alla maturazione, alla bellezza che si acquisisce con il passare del tempo quando si perde la freschezza delle origini ma si assume la bellezza della maturità. E si riferisce sia ad oggetti animati che inanimati. Seppur nella sua accezione positiva si tratta del connubio di due termini che hanno come base un fondo di solitudine, di latente tristezza e desolazione. Si tratta di concetti che arrivano dalla tradizione religiosa ma attualmente si tratta di termini usati in modo molto comune ed anche superficiale a ben guardare. Fondamentalmente si tratta di un metodo per calarsi nella bellezza delle piccole cosa con uno stato d’animo che si lascia andare alla malinconia intesa, però, nella sua accezione positiva. Ci si sente “Wabi sabi” quanto si creano delle condizioni di un particolare equilibrio ambientale oltre che personale. Il momento della giornata, lo stato d’animo soggettivo, forme e colori degli oggetti che si hanno accanto, la stagione: elementi che devono trovarsi in un equilibrio perfetto per donare quella sensazione di tristezza malinconica che viene indicata con i termini Wabi sabi. Fondamentalmente, dunque, la si intende come un’esperienza sensoriale ad ampio raggio, con la ricerca di luoghi da dedicare alla riflessione, alla meditazione, alla serenità dell’anima. Si va alla ricerca della bellezza di ciò che è imperfetto e che proprio in tale imperfezione dà il meglio di se. Nella nostra cultura questi termini non sono molto noti tranne che in ambienti particolari, dove la cultura orientale la fa da padrone. Una volta che ci si avvicina a tali culture, però, ci si avvicina anche a quel modo di essere e di vivere che mira a valorizzare la bellezza delle piccole cose e dell’imperfezione, dell’incompletezza, della trasparenza e verità che in ciò che è incompiuto vanno ricercate. Ma non può essere un approccio superficiale, almeno secondo me, perchè nella cultura d’origine superficiale non è.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Cos’è il Wabi Sabi?
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: termini che si riferiscono al mondo giapponese , visione del mondo giapponese che tiene conto della transitorietà di tutto ciò che si ha attorno a se

Giudizio negativo Svantaggi: nessun svantaggio

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: culture giappone wabi sabi

Categoria: Società e culture

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Cos’è il Wabi Sabi?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento