Cos’è il punto focale?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 19:47:31 01-03-2011

L’ottica è la parte della fisica che si occupa della descrizione del comportamento e delle proprietà della luce e nel modo in cui essa interagisce con la materia circostante.
I mezzi più comuni che permettono di studiare la luce e le sue proprietà sono le lenti. In particolare le lenti sono degli elementi ottici che hanno la capacità di far deviare o convergere i raggi luminosi. Le lenti sono realizzate cn materiali plastici oppure in vetro e sono trasparenti.
Le lenti sono utilizzate, oltre che per studiare i fenomeni ottici, anche per correggere i problemi di vista oppure per far funzionare obbiettivi e dispositivi elettronici come videocamere, fotocamere e webcam: senza le lenti nessuna immagine si potrebbe riprodurre digitalmente.
Se si toglie l’obbiettivo da una telecamera digitale vedremo solamente un fascio di luce bianca riprodotta nel monitor. L’obbiettivo, che altro non è che una lente, ha la capacità di ricevere la luce dall’ambiente esterno e concentrarla sul sensore della telecamera. Poi penserà il sensore a codificare l’immagine ricevuta e trasformarla in segnale video. La lente utilizzata dall’obbiettivo è di tipo convesso, quindi l’immagine che passa tramie essa verrà concentrata in un unico punto e poi ribaltata e rimpicciolita. Il punto in cui l’immagine potrà essere ricostruita fedelmente e in modo nitido e chiaro viene detto punto focale. Il punto focale viene anche detto piano focale, visto che quando parliamo di immagini supponiamo che esse siano in due dimensioni.

Nelle fotocamere il sensore della fotocamera si trova esattamente nel punto focale e solo in questo modo possiamo avere un’immagine chiara e nitida. L’immagine nel piano focale verrà rappresentata capovolta e rimpicciolita: se il sensore ha le stesse dimensioni dell’immagine, allora avremo una rappresentazione reale delle immagini esterne. Il raddrizzamento dell’immagine capovolta invece lo effettua il convertitore video digitale.

La distanza che c’è tra la lente e il punto focale viene detta distanza focale: più essa è lunga più il campo della visuale è ristretto, più essa è corta maggiori sono le immagini esterne che riusciamo a catturare.

La stessa cosa che succede nelle videocamere accade nel nostro corpo: noi riusciamo a vedere gli oggetti e ciò che ci circonda perchè il nostro occhio è dotato di “lenti”, “diaframma” e “pellicola” come quelle di una macchina fotografica.

Le lenti del nostro “obbiettivo” sono formate dalla cornea e dall’iride (che da il colore ai nostri occhi), il diaframma è la nostra pupilla, che si ingrandisce o riduce a seconda dell’illuminazione circostante, e infine la pellicola corrisponde alla nostra retina.

L’immagine viene focalizzata all’interno del nostro bulbo oculare e impressa nella retina ribaltata. Sarà infine il nostro cervello a ribaltare l’immagine capovolta e a definire ulteriormente la qualità dell’immagine.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Cos’è il punto focale?
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: I mezzi più comuni che permettono di studiare la luce e le sue proprietà sono le lenti , Le lenti sono utilizzate, oltre che per studiare i fenomeni ottici, anche per correggere i problemi di vista

Giudizio negativo Svantaggi: nessun svantaggio

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: lenti punto focale scienza

Categoria: Matematica e scienze

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Cos’è il punto focale?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento