Cos’è il ferro? Alcune informazioni…

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 16:53:15 28-11-2010

Il ferro è un costituente essenziale dell’ organismo , indispensabile per la produzione del sangue e per alcune reazioni delle cellule viventi . I due terzi circa del ferro si trovano nell’ emoglobina , il componente dei globuli rossi che serve a trasportate l’ ossigeno . Il corpo di un adulto ne contiene da 3 a 4 grammi . Le perdite di ferro avvengono attraverso l’ urina , le feci , ma soprattutto durante le mestruazioni . Perdite gravi possono evidentemente derivare da emorragie . Il fabbisogno di ferro varia a secondo dell’ età . I bambini necessitano i una maggiore quantità di ferro nella dieta , per la crescita . Cibi ricchi di ferro sono la carne , le uova , le verdure verdi , il pesce , fagioli , tofu , ceci . A differenza di quanto si crede generalmente , gli spinaci non sono il cibo che contiene la maggior quantità di ferro , anzi se accostato ad altri alimenti ricchi di ferro , ne diminuiscono la biodisponibilità . L’assorbimento a livello intestinale è favorito dalla presenza della vitamina C che si trova in molte frutte e verdure . Talvolta è bene somministrare alle donne gravide ferro supplementare per evitare l’anemia e per garantire un apporto sufficiente al feto . Il 20 % del ferro introdotto nel nostro organismo è assorbito come ferro legato al gruppo eme ; mentre il restante 80% come ferro non eme . Non essendo mai libero , il ferro è legato alle proteine , dopo di che viene liberato ed entra all’ interno del ciclo sanguigno . Tuttavia un’eccessiva quantità di ferro all’ interno del nostro corpo è pericolosa per il nostro organismo . Ciò potrebbe causare malattie come l’emocromatosi , che è una malattia cronica che provoca fibrosi e malformazioni degli organi interessati . I più coinvolti sono il fegato e il pancreas nei quali la concentrazione di ferro supera di 50 – 100 volte quella normale , ma ne vengono interessati anche il cuore , le ghiandole e la pelle, la quale progressivamente si scurisce man man che i depositi di ferro aumentano di consistenza . L’ emocromatosi dipende dall’incapacità dell’organismo di impedire l’ assorbimento di grandi quantità di ferro dal cibo , processo controllato normalmente dalle cellule della mucosa intestinale . L’ obiettivo della cura è la rimozione del ferro mediante ripetuti salassi o con l’ uso di agenti chelanti . Può risultare utile anche la somministrazione di vitamina B . E’ quindi importante seguire sempre una dieta equilibrata e affidarsi ad un medico per l’eventuale ulteriore somministrazione di ferro.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

Hai delle domande su Cos’è il ferro? Alcune informazioni…? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento