Cos’è il concorso di colpa?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 16:07:40 13-03-2011

Il “concorso di colpa” è una norma giuridica prevista dal codice civile che regola i risarcimenti dovuti a danni in seguito ad incidenti tra due veicoli “senza guida di rotaie” (sic).

Si tratta in particolare dell’articolo numero 2054.

Supponiamo di stare viaggiando in automobile. A un certo punto, e malauguratamente, ci scontriamo con un altro automobilista.

Ebbene, senza ulteriori precisazioni sulle cause dell’’incidente, si presume che la “colpa” dell’’incidente stesso possa essere ripartito in eguale misura tra i due soggetti: 50% l’uno e 50% l’altro. Questo si chiama “concorso di colpa presunto”.

Il concetto che sta alla base di questa norma sottintende che, in un incidente automobilistico tra due autovetture, è molto probabile che la colpa sia un po’ di entrambi i conducenti, o quanto meno che non si siano usati tutti i mezzi a disposizione per evitare l’incidente stesso. e In questo caso si suabilisce quindi che i danni prodotti siano equamente ripartiti.

Mi spiego meglio con un esempio pratico.

C’e’ stato un incidente automobilistico tra 2 autovetture guidate rispettivamente dal Sig. Pippo e dal Sig. Pluto.
Pippo ha subito un danno di 2000 Euro, mentre Pluto di 3000 Euro.

In mancanza di altri indizi, si considera l’incidente con la normativa del concorso di colpa “presunta”, per cui Pippo dovrà pagare a Pluto il 50% dei 3000 euro di danni subiti dallo stesso, cioe’ 1500 Euro, mentre Pluto dovrà pagare a Pippo il 50% di 2000 Euro, cioe’ 1000 Euro.

Naturalmente, essendoci l’obbligo assicurativo, i vari pagamenti vengono effettuati dalle compagnie assicurative stesse, ma il concetto non cambia.

Oltre al concorso di colpa “presunta” esiste anche il concorso di colpa “reale”, che tiene conto del livello di colpevolezza di ciascun conducente.

Tornando all’esempio fatto in precedenza, qualora Pippo ritiene di avere, nella dinamica dell’incidente, meno colpe di Pluto, e si riesce ad accertare quanto afferma, le percentuali di rimborso variano in ragione della “percentuale di colpevolezza”.

Ad esempio, se viene provato che la causa dell’’incidente tra Pippo e Pluto è del 20% del primo e dell’80% del secondo, Pippo dovrà pagare a Pluto il 20% dei 3000 euro di danno che ha avuto Pluto, mentre pluto dovrà pagare l’80% dei danni di Pippo.

Naturalmente il concorso di colpa è spesso invocato dalle compagnie assicurative che rischiano di pagare tutto il danno per poter, almeno, ridurre il denaro da sborsare per il risarcimento.

Note:

In caso di concorso di colpa “presunto”, non sono risarcibili eventuali “danni morali” dei due automobilisti.

Il concorso di colpa si applica anche se uno dei due automobilisti non ha subito alcun danno. Quest’ultimo non ricevera’ alcun compenso, ovviamente (il 50% di zero e’ sempre zero), e l’altro solo il 50% dei danni subiti.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Cos’è il concorso di colpa?
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: è spesso invocato , è spesso invocato dalle compagnie assicurative che rischiano di pagare tutto il danno per poter, almeno, ridurre il denaro da sborsare per il risarcimento

Giudizio negativo Svantaggi: non sono risarcibili eventuali “danni morali”

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: automobili concorso di colpa incidenti sinistro

Categoria: Auto e trasporti

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Cos’è il concorso di colpa?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento