Cos’è il codice di avviamento postale?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 17:14:21 04-02-2011

Nel nostro territorio nazionale il Codice di Avviamento Postale (il Cap) è un codice che viene utilizzato da Poste Italiane per individuare con esattezza il luogo a cui è destinata la corrispondenza. Si tratta, infatti, di un codice che va indicato su pacchi e lettere accanto alla località di destinazione. E’ in vigore dal 1967 e nel mio territorio è stato cambiato due volte: vivendo in una frazione che però è dotata di un Ufficio Postale fino a qualche anno fa il mio paese era dotato di un Codice di Avviamento Postale tutto suo, diverso da quello del mio comune di appartenenza. Poi, però, è stato assegnato alla nostra frazione lo stesso Cap del comune per cambiare nuovamente a seguito della istituzione della nuova provincia in cui ricade il nostro territorio. Mentre nel primo cambiamento si era avuta la modifica solo dell’ultima cifra (che era passata da uno 0 ad un 9) attualmente il cambiamento riguarda l’intero codice. Prima iniziava per 6 ora inizia per 8 e tutte le altre cifre sono cambiate. La modifica è attualmente in corso e devo dire che ancora il precedente codice non è stato completamente sostituito visto che si tratta di una modifica graduale e agli inizi ci sono anche stati dei problemi nello smistamento della posta proprio per via di questo cambiamento in atto. Nel comunicare la novità nella nostra provincia Poste Italiane ha predisposto un depliant che l’indicazione di tutte le zone interessate dal cambiamento e con l’indicazione del vecchio Cap accanto al nuovo, invitando l’utenza a prendere atto dei cambiamenti in corso e a metterli in atto nel fornire il proprio indirizzo.
Il Cap è formato da cinque cifre e non si tratta di un codice unico per ogni località: è possibile, infatti, che lo stesso codice corrisponda a diverse località (a noi è capitato con il nostro codice originale, il primo che ci era stato assegnato, identico ad altre tre località della zona anche se non molto vicine a noi).
L’indicazione del Codice di Avviamento Postale pur non essendo obbligatoria – non sono indicate norme di obbligatorietà in tal senso – nel mio ufficio postale è invece richiesta: i nostri addetti ci hanno più volte ricordato di inserire il Cap per evitare che la corrispondenza potesse andare perduta e con l’introduzione dei computer e delle macchine elettroniche nel momento in cui vengono inseriti i dati per la spedizione se il Cap indicato non corrisponde alla località scritta sul pacco o sulla busta viene immediatamente effettuata la modifica. Onestamente credo che non sia obbligatorio ma necessario: già tanta posta si perde per strada quando gli indirizzi sono del tutto completi, figuriamoci se si fossero pure degli errori o i Cap mancanti.
Nel momento in cui vennero introdotti i Cap il territorio italiano è stato suddiviso in regioni postali che non corrispondevano con le regioni istituite. Un Cap cioè poteva essere assegnato ad una zona che territorialmente comprendesse anche due regioni vicine. I codici sono stati fin da subito assegnati in cinque cifre e da questo punto di vista non ci sono stati mai dei cambiamenti. Cifre che partivano da 0 a 9. Nella mia zona sono stati assegnati codici che iniziavano per 6 ora iniziano per 8.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

Hai delle domande su Cos’è il codice di avviamento postale?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento