Cos’è il bonus bebè 2015 e chi ne può usufruire?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 12:00:56 26-10-2015

Le statistiche sulla natalità in Italia non sono certo entusiasmanti, probabilmente anche vincolate ad una crisi che impedisce di pensare ad una nuova famiglia. Sono in tante, infatti, le coppie che, prima di mettere al mondo un bebé, pensano legittimamente sia necessario disporre di una minima stabilità economica e, quanto meno, una entrata mensile sicura. 

In questo contesto che ha scoraggiato e non poco le coppie fresche e le famiglie a mettere al mondo un bambino, si inserisce il decreto attuativo del nuovo bonus bebé, un tentativo di soluzione a quello che è ormai diventato un problema serio che porta ad una netta riduzione dei nuovi nati. 
Questo bonus è, perciò, un incentivo per chi ha o avrà un figlio, avendo la garanzia di un aiuto economico da parte dello Stato. I genitori, in questo modo, vengono efficacemente aiutati nei primi anni di crescita del bambino tramite questo speciale bonus varato dal Governo. 
Un decreto approvato lo scorso 10 Aprile da parte del Consiglio dei Ministri e che permette di mettere in atto le modifiche al bonus bebé che sono state previste all’interno della Legge di Stabilità

Un  bonus previsto per le famiglie che si allargano e che sicuramente diventa un aiuto economico concreto da parte dello Stato che, in questo modo, vuole provare a risollevare i dati sulla natalità. Le famiglie che avranno dato vita o adottato un bambino nel periodo che va tra il 1° Gennaio 2015 e il 31 Dicembre 2017 avranno diritto ad un  bonus annuo che ammonta a 960 euro. Ovviamente da dividere nei 12 mesi, diventando così 80 euro mensili che sicuramente possono esseredi aiuto nella crescita di un bebé. 

Il Governo ha, però, previsto limitazioni per le persone che possono sfruttare gli 80 euro mensili del bonus: infatti questa misura di sostegno e pensata ed approvata per le famiglie che vivono disagi economici. Dunque possono richiederlo solo i genitori che abbiano un Indicatore della situazione economica equivalente, meglio noto come ISEE, non superiore ai 25.000 euro. Nessuna limitazione invece per la cittadinanza, poiché questo bonus non è valido solo per cittadini italiani, ma anche per chi sia membro di un paese dell’Unione Europea o extracomunitario, purché in possesso del permesso di soggiorno. 
Un bonus che può essere importante come sussidio nelle spese per un bebé e che in alcuni casi può essere raddoppiato. Infatti quando si abbia un ISEE che non superi i 7000 euro, il bonus viene raddoppiato, arrivando così a 160 euro.
Il bonus verrà riscosso fino al terzo compleanno del neonato oppure fino al terzo anno di adozione di un bambino

Molto semplice anche la procedura per richiedere il bonus bebé. Basta infatti accedere al sito ufficiale dell’INPS dove è possibile completare una domanda online. La si può inviare, sempre mediante via telematica all’INPS stesso o al CAF: cosa importante da ricordare è che tale domanda per poter riscuotere il bonus mensile, va presentata 90 giorni prima della nascita o dell’entrata in famiglia del bambino adottato. 
Diversi anche i casi in cui il bonus può essere revocato, come ad esempio la morte del figlio, la revoca dell’adozione, ma anche l’affidamento del figlio a terzi.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Cos’è il bonus bebè 2015 e chi ne può usufruire?
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

Hai delle domande su Cos’è il bonus bebè 2015 e chi ne può usufruire?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento