Cos’è e come funziona il Conto Energia?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 10:18:21 26-04-2011

Il Conto Energia è un programma di incentivazione alla produzione privata di corrente elettrica attraverso lo sfruttamento dell’energia solare grazie ai pannelli fotovoltaici. La normativa che ha dato inizio agli incentivi sulla produzione dell’energia elettrica da fonte solare risale al 2001 e ha subito numerose modifiche nel corso degli anni. La legislazione attualmente vigente in materia prende il nome di “Terzo conto energia” ed è il decreto ministeriale del 6/08/2010, che regolerà gli incentivi nel periodo 2011-2013.
L’impianto fotovoltaico deve essere installato a spese dell’utente, a differenza del passato quando la normativa prevedeva incentivi a fondo perduto, quindi anche per l’installazione, e deve essere collegato alla rete di distribuzione della corrente elettrica. Questo è necessario perché l’energia prodotta grazie ai pannelli fotovoltaici viene consumata solo in parte dall’utente e la restante viene immessa in rete per essere utilizzata dagli altri utenti. Gli incentivi riguardano proprio la quantità di energia immessa in rete: l’installatore dei pannelli fotovoltaici riceve 0,445 euro/kWh per impianti da 1 a 20 kWp (Wp che significa Watt picco e rappresenta l’unità di misura della potenza massima teoricamente raggiungibile dall’impianto), 0,46 /kWh per impianti fino a 50 kWp e infine 0,49 /kWh per impianti che raggiungono 1 MWp. In concreto, l’incentivo è una sorta di scambio in quanto l’installatore dell’impianto fotovoltaico produce una certa quantità di energia e può accadere che in un periodo la utilizzi solo in parte, immettendo in rete la restante, mentre in altri, il suo fabbisogno potrebbe superare la produzione propria, per cui preleverà dalla rete la quantità di cui necessita e dal costo che dovrebbe pagare per la quantità richiesta sarà decurtato il valore dell’energia elettrica precedentemente immessa in rete.
La durata dell’incentivo è di 20 anni e i pagamenti vengono effettuati mensilmente dal GSE, il Gestore dei Servizi Energetici nazionale. Il guadagno totale si concretizza in una cifra che è composta dal risparmio sulle bollette, che ammonta in media all’incirca a 600euro annui, e dalla somma che il GSE elargisce.
Per quanto riguarda l’aspetto pratico, è sicuramente più conveniente l’installazione di un impianto da parte di un abitante del Sud Italia, piuttosto che del Nord, perché è maggiore l’esposizione ai raggi solari.
La durata media dell’impianto fotovoltaico è di 25 anni e i costi sia di installazione, i quali si aggirano intorno ai 15.000 euro, che di manutenzione sono piuttosto ingenti, pertanto il guadagno effettivo, nei 20 anni di incentivazione, non è molto elevato, tant’è che ad oggi sono ancora poche le persone che hanno aderito al programma Conto Energia.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Cos’è e come funziona il Conto Energia?
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: Il Conto Energia è un programma di incentivazione alla produzione privata di corrente elettrica , La durata media dell'impianto fotovoltaico è di 25 anni

Giudizio negativo Svantaggi: L'impianto fotovoltaico deve essere installato a spese dell'utente

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: conto energia incentivi pannelli fotovoltaici

Categoria: Ambiente

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Cos’è e come funziona il Conto Energia?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento