Cos’è un campo elettrico?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 10:31:21 05-07-2011

In un campo elettrico ci sono forze e grandezze, che si esprimono in un campo ben delimitato a causa della presenza di una o più cariche elettriche. Il primo studioso a parlare di cariche elettriche e di campo in cui queste forze generavano le loro linee di forza fu Michael Faraday. A livello personale, Faraday immaginava queste linee di forza come vere e proprie traiettorie che una carica positiva esercitava perchè soggetta all’influenza di altre sorgenti presenti nel campo. Essendo un fenomeno fisico naturalmente presente in natura, il campo elettrico non ha costi, tuttavia può essere anche riprodotto con maggiori o minori risultati in laboratorio. In questo caso bisogna avere a propria disposizione determinati elementi caricati elettricamente. Nel campo la presenza della carica provoca una perturbazione, le traiettorie sono dette linee di forza. Questa perturbazione viaggia alla velocità della luce e anche se compie una distanza enorme per l’umano questo lasso di spazio e tempo non è pienamente percepibile. Le linee si forza sono in ogni loro punto tangenti al campo elettrico. Essendo le cariche di due tipi: positive e negative, le reazioni alla loro forza generatrice darà origine a diverse linee di forza. Gli oggetti sono caricati positivamente o negativamente a seconda di carenza di elettroni nell’oggetto, in caso di carica positiva, oppure eccesso di presenza di elettroni nell’oggetto, carica negativa. Se la carica è positiva le linee saranno continue e divergenti verso l’esterno. E’ facile immaginare la carica positiva come il centro da cui si sviluppano tante frecce a raggiera tutte che vanno verso l’esterno del campo. In caso di campo elettrico generato da una sorgente di carica negativa ci saranno linee di forza continue e contingenti. C’è sempre un centro e tante frecce o raggi, ma in questo caso la loro direzione è opposta, puntano verso la carica e il suo centro. Secondo i movimenti delle linee di forza ne consegue che l’azione nel campo porterà gli oggetti con la stessa carica a respingersi, perchè entrambi punteranno o solo verso l’esterno del campo o solo verso il centro della carica. Viceversa quando due corpi hanno una carica opposta, positiva da una parte e negativa dall’altra, allora l’immagine che si ha delle linee di forza si completa e si attraggono. Ciò che si genera dalla carica positiva viene attratta e si chiude in quella negativa per formare una linea quasi circolare. Il lavoro che viene compiuto è detto lavoro potenziale, perchè le cariche potenzialmente compiono questo lavoro, con certe condizioni di partenza. I costi possono variare in base alla grandezza degli esperimenti. Di solito a scuola per fare l’esperimento di un campo elettrico o della sua combinazione con quello magnetico si usano le calamite e la polvere di calamita, i costi sono relativamente bassi, pochi euro. In natura il fenomeno è presente senza costi naturalmente.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Cos’è un campo elettrico?
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: può essere anche riprodotto con maggiori o minori risultati in laboratorio , i costi sono relativamente bassi

Giudizio negativo Svantaggi: i costi possono variare in base alla grandezza degli esperimenti

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: campo elettrico esperimenti Michael Faraday

Categoria: Varie

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Cos’è un campo elettrico?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento