Come sterilizzare vasetti per conserve in sicurezza?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 15:29:25 17-06-2019

Sterilizzare i vasetti in cui si conservano le salse, i sughi, le marmellate e, in generale, le conserve, è fondamentale per la sicurezza e la qualità del prodotto. Ci sono diversi metodi che si possono utilizzare e, tra questi, sette sono davvero infallibili se eseguiti alla lettera.
Il primo metodo è la bollitura a “bagno maria”: i vasetti chiusi devono essere messi in una pentola e poi vanno ricoperti con acqua. Si porta a ebollizione e si lascia bollire per almeno 20 minuti. Si copre la pentola con un coperchio per poi far raffreddare completamente. Solo allora i vasetti vengono prelevati e possono essere conservati con all’interno l’alimento fino a un anno.
I vasetti di vetro si sterilizzano anche in lavastoviglie: i contenitori e i coperchi vengono sottoposti a un lavaggio ad alte temperature e poi li si riempie immediatamente, ancora caldi, con la conserva bollente. Si chiudono subito e si lasciano raffreddare. Una tecnica molto simile prevede di utilizzare il forno: lo si preriscalda a 130° (non di più altrimenti il vetro si spaccherebbe) e poi si inseriscono i vasetti con i coperchi aperti per almeno 30 minuti. Ancora caldi, si riempiono con l’alimento da conservare, si chiudono con attenzione e si fanno raffreddare.
Il moderno forno a microonde è un’altra alternativa: si lavano i vasetti e li si lascia bagnati. Li si mette nel microonde per 30-40 secondi e poi li si riempie all’istante col cibo caldo. Con questa tecnica non si possono trattare però i coperchi se realizzati in materiale metallico.
L’aceto può essere usato come disinfettante : si prepara una soluzione di 4 litri di acqua e un cucchiaio di candeggina. Si immergono i vasetti per alcuni minuti e poi li si fa riposare aperti, senza asciugarli, per alcune ore. Al posto della candeggina si può usare anche l’aceto: si prepara una miscela di acqua e aceto, la si mette in una pentola, si inseriscono i vasetti aperti da sterilizzare insieme ai coperchi, e si accende il fuoco (senza però arrivare all’ebollizione). Si trattano in questo modo per circa 20 minuti. Li si fa raffreddare e poi possono essere riempiti. In commercio esistono comunque degli sterilizzatori per sottoporre al trattamento i vasetti con estrema facilità. In generale, è fondamentale ricordarsi sempre di non mettere mai degli alimenti tiepidi o freddi all’interno dei vasetti caldi dal momento che questi potrebbero rompersi per lo shock termico. E’ importante, poi, utilizzarli subito dopo averli sterilizzati perché se li si lascia aperti all’aria si possono ricontaminare. Per essere sicuri del risultato, inoltre, devono essere ben riempiti col cibo, lasciando al massimo mezzo centimetro rispetto al bordo.

Come sterilizzare vasetti per conserve in sicurezza?
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: Conservare con sicurezza sughi e conserve casalinghe. , Possibilità di usare i vasetti di vetro più volte.

Giudizio negativo Svantaggi: La sterilizzazione può richiedere molte ore.

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: conservare cibo sterilizzazione

Categoria: Casa e giardino

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Come sterilizzare vasetti per conserve in sicurezza?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento