Come si richiede l’indennità di disoccupazione?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 12:31:27 27-06-2016

Vista l’attuale crisi economica nazionale e la conseguente mancanza di lavoro, i giovani, che sono quelli che più ne soffrono, devono fare sempre più spesso affidamento alla richiesta di indennità di disoccupazione.
Come si può, quindi, chiedere questo sussidio?

La prima cosa da fare riguarda, come al solito, la burocrazia.
È necessario quindi munirsi di modulo apposito, il DS22, e compilarlo entro 68 giorni dalla data di licenziamento.
Quando si parla di ‘munirsi di modulo apposito’, non si intende in cartaceo.
Il modulo e la procedura ad esso annessa, infatti, deve essere gestito per via telematica attraverso il sito dell’Inps.
Per poter far ciò, però, bisogna possedere il Pin apposito, che è richiedibile ai vari patronati tramite apposita domanda.
In seguito, presentare il modulo compilato correttamente all’Inps o al Centro per l’impiego.
Dopo la presentazione del modulo di richiesta, bisogna compilare il modulo di domanda atto a formalizzare la richiesta, il modulo DS21.

Nucleo familiare
Nel caso ci sia la necessità di dover percepire un extra riguardante le spese di mantenimento della famiglia, si può richiedere anche l’assegno per il nucleo familiare.
Oltre ai moduli DS21 e DS22 bisogna quindi presentare lo stato di famiglia (o l’autocertificazione che ne fa le veci) e il modulo ANF/prest, ovvero la domanda di assegno per nucleo familiare.

La tipologia di pagamento
In seguito, è necessario specificare quale modalità di pagamento si predilige per riscuotere il denaro dell’indennizzo.
Le tipologie sono bonifico bancario, postale e assegno circolare, ma ciò va fatto dopo la presentazione della domanda.

Calcolo importo dell’indennizzo
Il metodo di calcolo dell’importo dell’indennizzo è molto semplice.
In parole povere, al disoccupato spetta il 60% del denaro che esso guadagnava durante il periodo di impiego precedente alla disoccupazione, almeno per i primi sei mesi.
Per il settimo e l’ottavo mese il sussidio sarà pari al 50% dello stipendio, mentre per i mesi successivi andrà a toccare il 40%.
Da notare che l’indennizzo viene percepito come reddito ed è quindi oggetto di trattenute fiscali e tassazioni.
Il periodo di diritto all’indennizzo si interrompe nel momento in cui il lavoratore richiedente trova un impiego.
Fino a quel momento, l’indennizzo in teoria dovrebbe essere fornito senza scadenze e con una periodicità di 30 giorni.

Contributi
Per richiedere la disoccupazione c’è comunque una serie di requisiti da possedere, previo il rifiuto della richiesta.
Innanzitutto bisogna aver versato, nei quattro anni antecedenti la richiesta, un totale minimo di 13 settimane di contributi.
Nei 12 mesi precedenti alla richiesta, invece, è necessario aver effettuato almeno 30 giorni lavorativi.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Come si richiede l’indennità di disoccupazione?
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: La standardizzazione dei metodi di gestione semplifica e velocizza il lavoro agli enti. , I requisiti per l'ottenimento dell'indennizzo allontanano eventuali impostori.

Giudizio negativo Svantaggi: I requisiti non avvantaggiano chi è in una situazione economico-lavorativa disastrosa.

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: disoccupazione

Categoria: Lavoro

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Come si richiede l’indennità di disoccupazione?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento