Come coltivare il melograno

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 10:53:32 24-11-2014

Il melograno è un piccolo arbusto, originario del Medio Oriente e diffuso nel Mediterraneo grazie agli Arabi arrivati fino a Roma e nella Magna Grecia. Sulle coste mediterranee, il melograno ha iniziato a diffondersi a macchia d’olio, grazie alla sua capacità di sopportare temperatura calde e secche ma anche fredde fino ai -10°.

Il melograno non necessita di grandi attenzioni per crescere vigoroso e sano, se piantato in giardino; basta una piccola potatura, un terreno ben drenato (anche sassoso o povero), una posizione soleggiata e il nostro melograno crescerà velocemente e darà degli ottimi frutti.
Inoltre, è bene controllare che il terreno non presenti ristagni idrici, per questo motivo il melograno va annaffiato sporadicamente ed è meglio evitare l’annaffiatura in caso di precipitazioni abbondanti e terreno particolarmente umido.

Per quanto riguarda invece la coltivazione in vaso sul balcone, è consigliabile prediligere un melograno nano, ovviamente per una questione di spazio; infatti la pianta classica del melograno, coltivabile in giardino, può arrivare anche fino ai 5-6 metri di altezza mentre le varietà nane raggiungono al massimo il metro di altezza.

Una pianta in vaso necessita chiaramente delle cure maggiori, ma il melograno nano come la varietà classica comunque non teme il caldo e il freddo, va posizionato in un luogo ben soleggiato e poco umido, va potato saltuariamente e in caso di periodi di siccità particolarmente lunghi, è consigliabile annaffiarla più spesso, dato che essendo in vaso, il piccolo arbusto non avrà la possibilità di allungare le radici in cerca di acqua sotterranea. Per quanto riguarda il terreno, va bene qualsiasi tipo ma è preferibile aggiungere al nostro terreno uno strato di sabbia, per drenarlo più facilmente.

Il frutto del melograno, la melagrana, fiorisce normalmente da aprile a giugno, ma i frutti maturano completamente solo verso fine settembre/fine ottobre. Il frutto ha un sapore dolciastro ed aromatico, ricco di vitamina C, ideale anche per produrre un rinfrescante succo di melagrana e un’ottima marmellata. Inoltre, la melagrana può essere utilizzata anche per rafforzare le difese cutanee ed ha proprietà astringenti e diuretiche. Non è consigliata per chi soffre di diabete, dato che la sua polpa è particolarmente dolce e ricca di zuccheri.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Come coltivare il melograno
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

Hai delle domande su Come coltivare il melograno? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento