Come coltivare un albero di limone sul balcone

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 16:27:43 16-05-2016

Coltivare un alberello di limone nel proprio giardino o sul balcone di casa anche se non si ha il pollice verde, anche se può sembrarvi un sogno, non è poi così impossibile: basta usare qualche piccolo accorgimento e seguire i giusti consigli per avere sempre a portata di mano un frutto fresco e profumato. Il limone è una pianta che si adatta facilmente ad ogni condizione climatica, il cui frutto ha notevoli benefici per l’organismo oltre ad essere utilissimo in cucina e nella vita quotidiana.

Potrete scegliere di partire da una talea, da una pianta già pronta o, modo ancora più semplice, di seminare i semi di un limone biologico ed aspettare che germoglino .In ogni caso sarà necessario un vaso del diametro di almeno 35 cm da riempire con terriccio drenante specifico per agrumi o di terriccio universale da integrare con fertilizzanti appositi. Il periodo giusto per la semina, nel caso in cui aveste scelto di procedere in questo modo, è la primavera e i tempi di germinazione vanno dalle 4 alle 6 settimane a seconda anche delle condizioni climatiche. Lo stesso vale se avete scelto di procedere attraverso una talea o il trapianto di una pianta acquistata già pronta.

A questo punto è necessario prendere vaso, il sottovaso e, una volta posizionato su un sostegno che permetta di isolarlo dal terreno, riempirlo per metà di terriccio: posizionare la nostra pianta e ricoprire le parti vuote con il terriccio restante. Non ci resta che pressare il terriccio intorno alla pianta e innaffiare il tutto. Procedere poi a concimare la nostra pianta con sangue di bue e stallatico e ripetere l’operazione ogni anno nel mese di marzo.

La pianta va posizionata in una zona che gli garantisca di ricevere la luce del sole per 6-8 ore al giorno, possibilmente rivolta a sud, in un posto arieggiato ma allo stesso tempo riparato.

Innaffiare la pianta regolarmente facendo attenzione che non si formino ristagni d’acqua che potrebbero danneggiare le radici. A seconda della stagione in cui ci si trova la pianta avrà bisogno di piccole attenzioni:
all’arrivo dell’inverno, per riparare la pianta dal freddo e dalle gelate, sarà necessario coprire la chioma con del tessuto non tessuto e il vaso con della carta isolante o anche della semplice carta di giornale; in estate invece la pianta dovrà essere potata eliminando i rami spezzati, secchi o troppo lunghi e i succhioni, cioè i rami che non daranno i frutti.

La fioritura del limone avviene solitamente verso giugno e i frutti sono pronti per essere raccolti, con un taglio netto di forbici, da novembre, anche se ci sono varietà di limoni che fioriscono e danno frutti tutto l’anno. A questo punto non ci resta che raccogliere i nostri limoni e preparare un ottimo limoncello da offrire ai nostri amici!

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Come coltivare un albero di limone sul balcone
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: Frutti sempre freschi e profumati a portata di mano. , Inconfondibile profumo di agrumi in casa alla fioritura.

Giudizio negativo Svantaggi: Possibili insetti attratti dall'intenso profumo di agrumi.

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: giardinaggio limone

Categoria: Casa e giardino

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Come coltivare un albero di limone sul balcone? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento