Ci sono aspetti negativi dell’essere una mamma single?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 15:09:21 07-01-2011

Premesso che ho conosciuto bambini più sereni ed equilibrati tra quelli che vivono in una famiglia monoparetale, rispetto a quelli che hanno entrambe i genitori in casa (ovviamente non escludo che si tratti di una semplice casualità), essere una mamma single non è cosa facile.
Si deve combattere con il pregiudizio ancora assai diffuso, specialmente nel nostro Paese, che i bambini per crescere bene necessitino di entrambe le figure genitoriali. Si deve fare i conti con uno Stato che si ostina a considerare la famiglia secondo i canoni tradizionali: in molti Paesi, pensiamo a quelli nordici, i single con figli sono considerati con maggior attenzione e godono di privilegi che ritengo non solo giusti, ma anche molto sensati. Perchè ci vuole poco a capire che un genitore che cresca da solo un figlio ha maggiori necessità di ordine economico e assistenziale, rispetto alla famiglia tradizionale.
Le mamme single, a meno di non essere divorziate e di beneficiare di un soddisfacente assegno di mantenimento dell’ex coniuge, non possono consentirsi di trascorrere il loro tempo costantemente vicine ai figli. Le mamme single devono lavorare, trovare strutture o persone qualificate che si occupino del bambino durante la loro forzata assenza.
Le mamme single,quindi, hanno indubbiamente una vita più complicata. Impegnate a casa e sul lavoro, si ritrovano un doppio impegno piuttosto oneroso in termini di tempi ed energie. Inoltre, non hanno la possibilità di condividere con un partner preoccupazioni, responsabilità e fatiche. Tuttavia, è giusto sottolineare che in alcuni casi le stesse problematiche si riscontrano anche in presenza di un papà. Anzi, capita che un uomo in casa finisca per implementare il carico di lavoro.
Poi vi sono alcuni errori in cui incappano numerose mamme single. Primo fra tutti la tendenza ad essere iperprotettive come compensazione della mancanza della figura paterna. Altre donne possono avere anche aspettative esagerate verso parenti e amici, figure importanti per mamme e bambini, ma non sempre disposte ad offrire il loro aiuto.
Così come si può tendere ad una non sana ed istruttiva educazione eccessivamente permissiva. I figli di single più sereni che ho avuto modo di conoscere sono, al contrario, responsabilizzati, coinvolti nelle attività quotidiane della madre (anche cose semplici, come aiutare ad apparecchiare la tavola o tenere in ordine la propria cameretta). Credo sia importante che il bambino non si senta nè favorito, nè danneggiato da una situazione che ormai è comune a molte famiglie (circa il 12% solo in Italia).
Gli aspetti negativi dell’essere una mamma single non devono mai ricadere sui figli, ma nemmeno li si deve escludere totalmente dai problemi della quotidianità.
E comunque, ricordo che essere una mamma single ha anche numerosi vantaggi che compensano ogni avversità. E’ solo una scelta che deve essere molto ben ponderata, analizzando soprattutto la propria convinzione e le proprie forze.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

Hai delle domande su Ci sono aspetti negativi dell’essere una mamma single?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento