Ci sarà un nuovo referendum sul nucleare?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 16:20:30 18-03-2011

Il tema del nucleare è tornato di grande attualità negli ultimi giorni a causa dei problemi sorti in Giappone, dopo il sisma e lo tsunami che hanno sconvolto la terra asiatica.
La centrale di Fukushima è a rischio esplosione e tutto il mondo è in allarme per questo problema che sta diventando una lotta contro il tempo. In Italia nel 1987 il popolo disse no allo sviluppo e agli investimenti sul nucleare ancora scossi dalla terribile tragedia di Cernobyl. Di recente però nel nostro Paese si era riaperto il dibattito su questo tema. L’investimento nucleare secondo molti garantirebbe un risparmio sull’energia,visto che attualmente acquistiamo la stessa da altri paesi vicini che utilizzano proprio le centrali nucleari per produrla. Gli italiani torneranno il 12 giugno a votare per il nucleare, anche se negli ultimi giorni si parla di accorpare il voto in un election day ad aprile assieme al referendum sulla privatizzazione dell’acqua e sulle amministrative per alcuni comuni di Italia. In questa ottica il referendum diventa fondamentale, ma anche la cronaca degli ultimi giorni fa capire che potrà avere un unico esito. La gente ha paura di ciò che non è possibile governare e le centrali nucleari, per quanto abbiano fatto passi avanti, non risultano ad oggi ancora sicure. L’Italia è circondata da centrali e il fatto di non averle in casa non diminuisce certo il rischio di esposizione al pericolo, ma il pensiero di vivere una tragedia simile a quella del Giappone spaventa. Molti politici credono che il nucleare possa essere una svolta per abbattere i costi e per avvalorare questa tesi sostengono che disastri come il terremoto magnitudo 9 accaduto in Giappone, non sarebbe mai possibile nel nostro paese soprattutto perchè non è possibile nel Mediterraneo un disastro come lo Tsunami. Il referendum è fondamentale per mettere la parola fine a questo problema, ma il timore è che possa venir abolito il referendum abrogativo proprio perchè il risultato sembrerebbe scontato. La stampa si incendia sulla tematica perchè il rischio e il pericolo sono alti e c’è il timore che a guidare questa crociata pro nucleare sia solo l’interesse economico di pochi. Einstein definiva il nucleare una trappola per topi e questo detto da un grande scienziato dovrebbe far pensare. L’importante ora per il nostro Paese sarebbe investire non sul nucleare, ma guardare al futuro sfruttando le energie rinnovabili. Questo modo di produrre energie è già utilizzatissimo in Germania e sta dando ottimi frutti. Allora mi domando: perchè il paese del sole non dovrebbe sfruttare quello che la natura gli ha donato di più grande? L’investimento sarebbe impegnativo, ma potrebbe dare ottimi risultati, ormai nel Paese tedesco stanno puntando tutto su questo e allora perchè noi dovremmo tornare indietro di 10 anni e investire in un campo non all’avanguardia. Ciò che i governanti non riescono a capire è che oltre il fabbisogno nazionale è importante creare una rete che possa costituire una risorsa per le nostre casse. Insomma non si può ragionare solo sul risparmio, ma anche sulla convenienza e sulla possibilità di crescita economica che un settore come quello delle energie rinnovabili può dare. Non solo pannelli solari, ma anche il minieolico in alcuni punti dell’Italia può essere utile.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Ci sarà un nuovo referendum sul nucleare?
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: Referendum contro il nucleare il 12 e il 13 giugno 2011 , il nucleare è da abolire il prima possibile

Giudizio negativo Svantaggi: nessuno

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: italia nucleare referendum

Categoria: Ambiente

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Ci sarà un nuovo referendum sul nucleare?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento