Chi è il falso Paolo Bulgari alias Paolo Campiglio?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 19:57:48 05-02-2012

La Iena Matteo Viviani intervista il falso Paolo Bulgari alias Paolo Campiglio, ex consigliere comunale legnanese militante nel Pdl. Ma vediamo la storia dall’inizio. La segnalazione alle Iene è stata fatta da alcune giovani modelle contattate tramite internet da Campiglio. L’ex consigliere comunale aveva aperto un falso profilo personale di Facebook a nome di Paolo Bulgari. Da li adescava giovani ragazze e promettendo di aiutarle a sfondare nel mondo show business riusciva a fissare degli incontri. Poi quando le ragazze si presentavano all’appuntamento organizzato presso un lussuoso albergo di Milano, proponeva loro un lavoro per la casa di moda Bulgari ed in cambio chiedeva delle attenzioni “particolari”. I lavori promessi alle ragazze naturalmente non arrivavano mai. Con la complicità di due giovani modelle (una delle quali già conosciuta da Campiglio) le Iene sono riuscite a riprendere uno di questi incontri. Beccato in flagranza di reato da Viviani, al mistificatore non è rimasto altro che darsi alla fuga.
Il giorno dopo la messa in onda del servizio dedicato al falso Paolo Bulgari riconosciuto come l’impostore ripreso dalle telecamere è stato obbligato a dimettersi dalla carica comunale di consigliere. Informato delle dimissioni, la Iena Matteo Viviani è tornato a Legnano per incontrare nuovamente l’ex consigliere. Appostatosi sotto la casa di Campiglio, Viviani riesce a mettersi in contatto telefonico con l’uomo. Un breve colloquio e finalmente l’ex consigliere decide di concedere l’intervista. All’inizio Paolo Campiglio ammette di aver fatto una cavolata. Si giustifica raccontando di essere un azionario minoritario dell’azienda Bulgari, posizione che gli ha sempre consentito di godere di benefit particolari tra cui inviti a cocktail e feste esclusivi. E’ stato forse per questo motivo che gli amici hanno iniziato a chiamarlo “ Paolo Bulgari”. Il giro delle amicizie piano si è allargato e lui non si è mai preso la briga di raccontare alle nuove conoscenze che in realtà lui non era né il figlio né il nipote di Bulgari, che anzi dir la verità non li conosceva neppure.
Ribadisce però di non capire perché le ragazze potessero pensare di trovarsi di fronte all’erede della casa di moda. Continua il discorso dicendo di non aver mai firmato nessun documento a nome Bulgari e di non aver mai lasciato biglietti da visita a tal nome. In realtà le Iene hanno poi mostrato che esistono scritture fatte da Campiglio redatte su carta intestata Bulgari, e che in vari testi afferma di essere il figlio o il nipote di Bulgari. L’ex consigliere comunale prosegue poi il racconto dicendo che nei vari appuntamenti aveva incontrato diverse ragazze serie non disposte a scendere a compromessi per facilitarsi la carriera, ma ne aveva trovato anche parecchie disposte veramente a tutto e lui non aveva fatto altro che approfittarsi della situazione che gli si presentava al momento.
A conclusione del discorso Campiglio lancia una sfida al pubblico delle Iene. Quante modelle accetteranno di avere un appuntamento con lui ora, che si presenta semplicemente come un ex consigliere del Comune di Legnano e non come l’erede di una famosissima casa di moda? La risposta a breve sulla nuova pagina Facebook aperta da Campiglio “Non sono Paolo Bulgari”.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Chi è il falso Paolo Bulgari alias Paolo Campiglio?
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: smascherare abusi e soprusi a danno dei cittadini , falsa identità

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Chi è il falso Paolo Bulgari alias Paolo Campiglio?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento