Chi era Gerardo Mercatore ?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 15:55:51 05-03-2015

Se avete aperto Google, vi sarete accorti che oggi ricorre qualcosa di particolare.
Il solito logo della grande azienda di Mountain View, oggi appare diverso, come succede spesso per celebrare eventi particolari o anniversari di personaggi illustri.

Oggi ammiriamo un doodle con colori cupi, che richiamano l’antica carta delle vecchie mappe geografiche e un uomo barbuto, vestito in abiti d’epoca, chino a studiare un mappamondo.

Lui è Gerardo Mercatore, uno studioso fiammingo nato il 5 Marzo del 1512 e oggi, a distanza di 503 anni, si celebra l’anniversario della sua nascita.

Matematico, artista e studioso di astronomia, Mercatore, nato nelle fiandre con il nome di Gerhard Kremer poi italianizzato in Gerardo Mercatore, fu il padre delle carte geografiche che ancora oggi vengono utilizzate e sono conosciute con il nome “Proiezione di Mercatore”.

Di famiglia tedesca, poi immigrata in Belgio, nacque a Rupelmonde e frequentò nei primi anni della sua educazione, la scuola religiosa di Boscoducale. In seguito proseguì gli studi matematici presso l’Università di Lovanio.

Valido intagliatore, nonostante sia conosciuto da tutto il mondo come cartografo e scienziato, durante i primi anni dell’età adulta (1535), si mantenne producendo a mano alcuni strumenti matematici.

Le prime mappe da lui prodotte, incominciarono a comparire dal 1536, quando come primo risultato, creò una mappa della Palestina. In seguito, creò mappe mondiali e carte dedicate proprio alla sua terra natia: le Fiandre.

Accusato di eresia per i numerosi viaggi che intraprendeva in territorio protestante, fu addirittura incarcerato per 7 mesi nel 1544.
Una volte sciolte le accuse anche grazie all’intervento degli ambienti accademici, Mercatore si dedicò completamente al lavoro di cartografo.

Mercatore fu nominato geografo di corte nel 1564 ed assieme al suo lavoro di docente matematico, continuò a produrre anche numerosi atlanti.
Nel 1569, una delle sue più importanti opere, fu la creazione di una proiezione cartografica cilindrica, elaborata su 18 fogli stampati, in grado di rappresentare un grande planisfero. Fu un’importante carta sulla quale troviamo per la prima volta impresse con stampa, le indicazioni e le direzioni dei paralleli e dei meridiani, disegnati parallelamente e perpendicolarmente tra di loro.

La navigazione nautica, ha subìto un grande passo avanti proprio grazie alle sue proiezioni geografiche che mettevano in evidenza le distorsioni delle scale e delle distanze fondamentali da tenere presente durante una spedizione navale.

Mercatore riuscì ad ottenere molti riconoscimenti e fu sempre parecchio rispettato per le sue creazioni.
Morì ricco e celebrato il 2 Dicembre del 1594 a Duisburg.

Chi era Gerardo Mercatore ?
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

Hai delle domande su Chi era Gerardo Mercatore ?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento