A che ora innaffiare il giardino d’inverno ?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 20:15:26 30-11-2010

Durante la stagione invernale è opportuno diradare le innaffiature ma non sospenderle del tutto, prima di tutto perchè l’accresciuto livello di umidità presente nell’aria è di per sè sufficente per rispondere al bisogno idrico delle piante e poi perchè, l’acqua diventa un pericoloso alleato del freddo che specialmente di notte quando ci sono delle gelate, può compromettere la salute dell’apparato radicale.

Se abbiamo degli irrigatori, è preferibile non dimenticarli all’aperto, dal momento che almeno fino al mese di aprile non li utilizzeremo più, lasciarli fuori significherebbe sprecarli, mentre potremmo utilizzare la pompa per procedere a delle innaffiature mirate.

Anche per le piante in giardino vale la regola della moderazione delle annaffiature anche perchè a volteè sufficente l’acqua piovana per amntenere la giusta umidità, qualora comunque si rendesse necessario fare a delle innaffiature, dobbiamo provvedervi a intervalli regolari affinchè il substrato risulti sufficentemente umido e si mantenga un filtraggio regolare dell’acqua.

E’ preferibile innaffiare le piante sempreverdi nei giorni e nelle ore meno fredde ed è sempre buona regola pacciare il terreno per proteggere la base delle piante; mentre d’estate è sconsigliabile innaffiare le piante durante le ore più calde, diventa indispensabile farlo durante la stagione invernale.

Un discorso particolare riguarda i giardini che hanno alberi da frutto e in particolare i limoni, una pianta che necessita di molta acqua durante la stagione estiva ma che anche d’inverno ha bisogno di un apporto regolare, seppur meno frequente, possiamo innaffiarla nelle ore del giorno più calde e sospendere l’innffiatura in caso di gelate.

Molti pensano che l’innaffatura sia semplicemente metter acqua su una pianta ma non è così, un apporto idrico errato può anche compromettere l’apparato radicale, le piante assorbono l’acqua loro necessaria dal terreno. Ciò avviene prevalentemente atteraverso i peli radicali presenti a milioni vicino agli apici radicali, tenere quindi in considerazione non solo la temperatura esterna ma anche quella del terreno diventa fondamentale per una corretta innaffiatura.

A quale ora quindi è preferibile innaffiare un giardino? Senza dubbio nelle ore più calde invernali ma tenendo in considerazione le temperature cardinali, minime e massime, cioè quelle al di sotto e al di sopra delle quali una funzione vitale si arresta, per riprendere eventualmente al sopravvenire di condizioni termiche migliori.
Nel caso in cui si abbia l’esigenza di innaffiare delle piante che fruttificano d’inverno e che quindi hanno un accresciuto fabbisogno idrico anche durante il periodo invernale, si possono usare dei mezzi termici basati sulla produzione di calore per difendersi dalle gelate, essi provocano l’innalzamento diretto del livello termico dell’atmosfera a livello delle piante per cui diventa ininfluente l’orario in cui avviene l’innaffiaura.
Si tratta di riscaldare l’aria mediante stufe, o di fornire calore alle piante sotto forma di infrarossi prodotti da appositi generatori.
Si consiglia di valutare l’installazione di pannelli solari certamente più economici e in grado di poter combattere le deficenze termiche che impediscono una regolare innaffiatura.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

Hai delle domande su A che ora innaffiare il giardino d’inverno ?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento