Che cosa è una piccola impresa?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 15:13:11 20-02-2011

Chi sono i piccoli imprenditori? Sono tradizionalmente considerati tali coloro che svolgono un’attività economica prevalentemente con lavoro proprio e avvalendosi della collaborazione dei componenti della propria famiglia o di qualche dipendente.
Sono piccoli imprenditori quindi gli artigiani, i piccoli commercianti, i coltivatori diretti, questo almeno dal punto di vista della considerazione presente al livello di senso comune e secondo quanto stabilito dal’art. 2083 c.c.
Sul piano però strettamente giuridico sono da considerarsi piccoli imprenditori coloro così definiti dal D. lgs 5/2006 che ha modificato l’art. 1 del Regio Decreto 16-3-1942: questo articolo stabiliva che si possono definire piccole imprese – e non possono essere soggette a fallimento – le ditte individuali e le società commeciali che non hanno effettuato investimenti per un capitale superiore a un determinato valore che con gli ultimo aggiornamenti è stato fissato a 300.000 euro e che non abbiano realizzato ricavi lordi superiori ai 200.000 euro annui.
In questo ultimo caso si prende in considerazione l’ultimo triennio o dal momento in cui è iniziata l’attività.
Questi valori sono aggiornati ogni tre anni con decreto fissato dal Ministro della Giustizia e tengono in considerazione tutta una serie di parametri tra i quali il costo della vita e quello delle materie prime.
Basta che si superi uno dei due valori indicati perchè una piccola impresa non possa più definirsi tale, la prima conseguenza è che il superamento della soglia stabilita dalla normativa comporta prima di tutto la possibilità che l’impresa possa essere soggetta al fallimento.

ALCUNE TIPOLOGIE DI PICCOLA IMPRESA

* L’artigiano è un imprenditore che può anche avvalersi dell’aiuto di collaboratori familiari, ma è necessario che apporti la sua attività lavorativa anche manuale nell’impresa. Sono piccoli imprenditori, ad esempio, l’idraulico, il falegname,il barbiere, il piccolo artigiano che ha qualche dipendente ecc.
L’impresa artigiana deve avere dei ricavi lordi che rientrano nei valori descritti e un numero di dipendenti contenuto, ma soprattutto la componente lavoro dell’imprenditore deve essere preminente, in poche parole il piccolo imprenditore si deve impegnare personalmente nel lavoro.
La piccola impresa artigiana oltre a non poter fallire, gode di crediti agevolati e può tenere una contabilità semplificata.

* Il piccolo commerciante rientra in questa tipologia quando svolge un’attività in cui la produzione di beni e servizi è svolta da lui , dai suoi familiari e da qualche dipendente; la profumeria, ad esempio, che ha alle proprie dipendenze delle commesse è certamente una piccola impresa.
Per quanto riguarda la tipologia delle attività commerciali può trattarsi sia di attività di vendita al dettaglio o all’ingrosso; un bar, un ristorante sono piccole imprese oppure un’attività di trasporto merci ecc.

* Il coltivatore diretto è un piccolo imprenditore che coltiva i suoi terreni e può avvalersi della collaborazione dei suoi familiari o di braccianti, pensiamo ad esempio a chi ha un fondo coltivato a vigneto e ricorre a dei lavoratori occasionali durante il periodo della vendemmia.
Anche il coltivatore diretto è escluso dal fallimento.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Che cosa è una piccola impresa?
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: svolgono un'attività economica prevalentemente con lavoro proprio , ci sono varie tipologie di imprenditori

Giudizio negativo Svantaggi: nessun svantaggio

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: artigiani Lavoro piccola impresa

Categoria: Lavoro

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Che cosa è una piccola impresa?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento