Che cosa è l’angioedema?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 15:55:08 08-01-2011

L’angioedema si definisce come un processo infiammatorio della zona profonda della pelle e rappresenta una delle patologie mediche più frequenti assieme all’orticaria: almeno un 25% della popolazione mondiale in età adulta ne ha sofferto un episodio durante la sua vita. Colpisce tanto gli uomini quanto le donne, ma suole essere più acuto nei primi e più cronico nel sesso debole. Il diagnostico dell’angioedema è eminentemente clinico: solo nel caso che si desideri scartare possibili agenti causali si possono realizzare le analisi che si stimino opportune. L’ideale è identificare la causa che lo produce ed eliminarla: tuttavia esiste un’importante proporzione di angioedemi di causa sconosciuta ove non si può far altro che ricorrere al trattamento sintomatico che curi il bruciore e l’infiammazione dermica. In caso di presentare angioedema, bisogna assumere certe misure come evitare d’usare indumenti stretti e di tessuti asperi o poco traspiranti, allontanarsi da ambienti eccessivamente caldi o umidi e non ingerire antinfiammatori oppiacei o alimenti istaminoliberatori giacché la loro utilità non è stata dimostrata del tutto. Gli alimenti che contengono maggior capacità di istamina sono quelli in conserva, i frutti di mare, carne da caccia, pomodoro, ananas, fragole, frutta tropicale, frutta secca, uova e formaggi stagionati.
L’angioedema è una malattia ondulante, nel senso che riscontra miglioramenti o peggioramenti quotidiani e frequenti ricadute. Può essere causato da disordini autoimmunitari, reazioni allergiche durante le quali si liberano istamina ed altri chimici nel torrente sanguigno, o da esposizione ad acqua, luce solare, caldo o freddo eccessivi, morsi d’insetto, polline, squame animali, certe medicine tra cui antibiotici, antinfiammatori ed inibitori per la pressione arteriale. Può apparire pure dopo infezioni, trastorni autoimmunitari, leucemia e linfoma. Esiste una forma di angioedema che è ereditaria, dovuta al deficit della proteina ematica C-1 inibitore, causata da traumi lievi ma senza presenza di pruriti o orticaria, piuttosto con intensi dolori addominali, vomito, debolezza, diarrea ed eruzioni cutanee in macchie vorticose.
Il sintoma principale dell’angioedema è l’apparizione improvvisa di gonfiore sotto la superficie della pelle, attorno al volto, alla bocca, agli occhi, alla lingua o in mani, piedi e gola. I gonfiori sono dolorosi e possono provocare prurito e bruciore, si fanno pallidi e al tatto si irritano. Si sperimentano colici addominali, difficoltà respiratorie, infiammazione al rivestimento oculare. Un esame fisico potrà rivelare suoni o stridori anormali all’inalare se la gola è intaccata da angioedema: la difficoltà respiratoria rappresenta una situazione d’emergenza mentre i sintomi lievi più inoffensivi non richiedono trattamento né analisi specifiche e scompaiono in pochi giorni. I medicinali utili nel trattamento dell’angioedema sono gli antistaminici, antinfiammatori, epinefrina, ranitidina e terbutalina. Le complicazioni dell’angioedema possono riguardare reazioni anafilattiche o ostruzioni delle vie respiratorie potenzialmente mortali, specie se l’infezione attacca la gola.

Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

Hai delle domande su Che cosa è l’angioedema?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento