Che cosa è un formato di file WAV esattamente ?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 15:56:43 07-01-2011

Quando si parla di wave, di file in formato wave si ha a che fare con il mondo dell’audio. L’acronimo Wave è una contrazione che sta per WAVEform audio file format, che tradotto suona come formato audio per la forma d’onda. Un’estensione pensata da Windows e IBM. Per definizione quindi, l’estensione wav di un file indica che questo contiene un suono, un rumore o una canzone, in pratica si tratta di una registrazione audio. Il file che poi non è altro che una sequenza di bit, è simile alle tracce di un cd audio. Come potete immaginare dalla frequenza con cui è diffuso, non si tratta di un formato “universale” tant’è vero che è stato pensato da Microsoft per Microsoft per questo è abbastanza difficile ascoltare un file wave in altri sistemi operativi senza degli appositi software per esempio Winamp.
Due dettagli non trascurabili riguardano la possibilità di “trasformare” i file .wav e la differenza tra questa estensione ed altre, per esempio i file midi che comunque rientrano sempre nel settore audio. I file wave, nonostante la loro particolarità possono essere trasformati, in gergo convertiti, in altri formati più comuni e riproducibili su diversi supporti. Per compiere questa operazione è necessario scaricare dei “converter” ad esempio in grado di trasformare un file wave in un file mp3. In rete, sfruttando un qualsiasi motore di ricerca, potrete trovare il software più adatto alle vostre esigenze. In merito alla differenza tra il file wave e i file per esempio di tipo midi, dobbiamo ricordare che il file wave è una vera e propria registrazione, mentre le estensioni MIDI, che vuol dire Musical Instrument Digital Interface, indicano dei gruppi di dati: un insieme di bit che trasmesso ad un interfaccia, per esempio un riproduttore di suoni, restituiscono un rumore, un suono, una melodia, una canzone. In soldoni il file wave “contiene” un suono, il MIDI le istruzioni per riprodurre un suono. Questa distinzione potrà sembrare di poco conto, in realtà conoscere i diversi formati audio è fondamentale nel processo di archiviazione della vostra audiolibreria digitale.
I file wave per esempio sono registrazioni che contengono numerose informazioni, che ogni utente può attivare con degli opportuni codec, tutto dipende dall’uso che se ne deve fare: archiviazione, condivisione, streaming e così via. Ogni codec attivato, per usare una dicitura semplice ma impropria, influisce sulle dimensioni del file. Dopo la diffusione del file sharing in internet, il file wave ha progressivamente perso piede a favore di altri formati, per esempio quello mp3 che presenta numerosi vantaggi: restituisce audio di alta qualità, è teoricamente riproducibile sulla quasi totalità dei supporti ed è notevolmente meno “pesante” di un file wave. Un mp3 è tre volte più piccolo di un wave pur avendo la stessa qualità.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

Hai delle domande su Che cosa è un formato di file WAV esattamente ?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento