Che cos’è l’inflazione?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 17:55:29 07-01-2011

Se ne parla spesso, ma pochi sanno di cosa si tratta. Cos’è l’inflazione?
In ambito economico, quando si parla di inflazione ci si riferisce a un incremento generale continuo dei prezzi di servizi e beni in un certo periodo di tempo. Tale aumento determina un abbassamento del potere di acquisto della moneta. Infatti, a causa dell’aumento dei prezzi, ciascuna unità monetaria ha la possibilità di acquistare una quantità inferiore di servizi e beni.
Ecco perché l’inflazione rappresenta un’erosione del potere di acquisto. Ma quali sono le cause dell’inflazione?
I motivi all’origine di tale fenomeno possono essere differenti. Ad esempio, l’incremento dell’offerta di moneta, maggiore rispetto alla domanda, nel momento in cui suscita la domanda di servizi e beni e gli investimenti, viene ritenuta unanimemente dagli studiosi di economia una delle cause principali dell’incremento dei prezzi sul lungo termine. Altri motivi possono essere individuati nell’incremento dei prezzi dei beni e delle merci che vengono importati e l’incremento del costo dei beni e dei fattori produttivi, magari causato dall’incremento della domanda. Per quanto riguarda l’aumento del prezzo dei fattori produttivi, un ruolo molto importante è svolto dall’incremento del costo del lavoro. Come sottolineavamo, l’inflazione determina una perdita del potere di acquisto della moneta. Concretamente, tale fenomeno significa che con la stessa quantità di denaro si può comprare una quantità inferiore di servizi e beni. Giusto per fare un esempio, una lira italiana del 1861, anno della proclamazione del Regno d’Italia equivale a più di 6mila lire del 1999. E’ importante sottolineare, comunque, che l’inflazione consente che il sistema arrivi ad alcuni scopi fondamentali per il raggiungimento dell’equilibrio economico. Ad esempio, tale meccanismo si rivela vantaggioso per chi si trova a essere in una posizione di debito. Non solo le imprese, che spesso prelevano capitali per ottenere finanziamenti, ma soprattutto lo Stato, il quale ricava un enorme beneficio, visto che il denaro che in un primo momento ha ricevuto in prestito ha un valore reale minore quando si tratta di restituirlo. Il tasso d’inflazione rappresenta l’aumento del livello generale dei prezzi, e viene espresso in termini percentuali. È doveroso ricordare, inoltre, che il livello generale dei prezzi in economia si misura ricorrendo ai numeri indice. Il numero indice dei prezzi viene calcolato in tre fasi. La costruzione del paniere consiste nella definizione di un gruppo di beni, che viene appunto chiamato paniera, che rappresenta i consumi finali degli individui. La costruzione del campione di prezzi rilevati, invece, consiste nella selezione di referenze per determinati prodotti. In Italia i negozi in cui avviene tale procedimento sono circa 33mila, distribuiti in 85 capoluoghi di provincia. In tutto i prodotti valutati sono 1030. A questo punto si può procedere alla costruzione dell’indice, basato sul calcolo degli indici provinciali del prodotto, sul calcolo degli indici regionali del prodotto, sul calcolo degli indici nazionali del prodotto e sul calcolo dell’indice generale dei prezzi al consumo, che rappresenta una media dei diversi indici di prodotto, valutata sulla base del rapporto tra la spesa sostenuta e il totale della spesa. Il tutto ovviamente viene eseguito per tutti i prodotti che sono presenti nel paniere.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

Hai delle domande su Che cos’è l’inflazione?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento