Che cos’è il gres porcellanato?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 16:02:36 09-03-2011

Quando abbiamo acquistato la nostra attuale casa abbiamo fatto un’attenta valutazione di quelli che sarebbero poi diventati i pavimenti per tutti i locali. Una scelta che abbiamo fatto in modo molto attento soprattutto considerando che avevamo intenzione di realizzare un impianto di riscaldamento a terra che proprio da sotto ai pavimenti avrebbe emanato calore. Abbiamo valutata anche il grès porcellanato che aveva già scelto mio cognato per casa sua. Si tratta di una ceramica molto resistente, a pasta dura e compatta, non porosa. Io l’avrei scelto solo per questo. I pavimenti non porosi secondo me sono e si sporcano meno. Ne sono sempre stata convinta e lo sono tutt’ora. Tra i vantaggi di un pavimento di questo tipo, quindi, metto al primo posto… o al secondo dopo la resistenza il fatto che sia più facile da tenere pulito e che si sporchi meno. Si tratta di una ceramica molto resistente e compatta: l’impasto di argilla “magra” (questo è il termine tecnico) viene cotto al forno ad altissime temperature ed è proprio questa cottura che rende la superficie non porosa e impermeabile. Ne risulta una lastra che assorbe valori minimi di acqua pertanto vanta un alto grado di resistenza alla flessione. Ciò vuol dire che il materiale, anche se sottoposto a della tensione o flessione, resiste a lungo prima di rompersi. In casa avevamo preso in considerazione un materiale di questo tipo perché, da quanto mi hanno spiegato, con il riscaldamento sotto ai pavimenti il pavimento stesso potrebbe subire dei leggeri movimenti che, qualora si fossero usate mattonelle poco resistenti, si sarebbero potute spaccare. Un’ipotesi che mi ha messo un po’ di paura, il pensiero che si potessero spaccare le mattonelle, ma poi mi hanno spiegato che si sarebbe comunque trattato di espansioni minime, di pochi millimetri nello strato sottostante al pavimento. Un’altra caratteristica che mi aveva attirato molto verso l’acquisto di grès porcellanato è stata la resistenza all’usura: la superficie, così ci hanno detto, ha la caratteristica di resistere al contatto con ciò che vi venisse posto sopra o anche spostato su di essa riducendo al minimo l’abrasione e, di conseguenza, l’usura. Nell’esposizione in cui ci siamo recati ci avevano fatto vedere piastrelle di diverse dimensioni in tale materiale: ce n’erano in esposizione da 5×5 a 180×180 cm e si potevano scegliere anche diversi spessori, da 7 a 16 mm. Inoltre, c’era anche la possibilità di avere la superficie smaltata o non smaltata. Alla fine abbiamo optato per questo tipo di pavimento e se non ricordo male ci è costato 45 euro al metro quadrato. Sono passati più di cinque anni, dal momento dell’acquisto però, per cui non so dire se siano prezzi attuali oppure vadano rivalutati. A distanza di anni posso confermare di aver fatto un’ottima scelta optando per questo tipo di materiale che mi aveva convinta fin da subito e che, alla fine, ha convinto anche mio marito.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Che cos’è il gres porcellanato?
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: più facili da tenere pulito , si sporcano meno

Giudizio negativo Svantaggi: costoso

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: ceramica gres porcellanato pavimento

Categoria: Casa e giardino

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Che cos’è il gres porcellanato?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento