Che cos’è un ibrido?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 10:55:23 06-07-2011

Quando si parla di ibrido si fa riferimento a un essere nato dall’incrocio di due soggetti che sono differenti per numerosi caratteri. Nel settore delle scienze biologiche, il significato di ibrido può essere inteso come il frutto dell’incrocio tra due piante o due animali appartenenti a taxa diversi, e all’interno di questo ambito si verificano casi differenti. Per esempio possono esserci ibridi tra generi diversi, chiamati ibridi intergenerici, o ibridi tra specie differenti all’interno di uno stesso genere, e in questo caso si parla di ibridi interspecifici o incroci. Ancora, possono esistere ibridi intraspecifici, vale a dire tra sottospecie differenti nell’ambito di una stessa specie, e infine ibridi tra famiglie diverse. Quest’ultima è l’opzione più rara, ed è chiamata ibridazione interfamiliare. Può avvenire nel caso della faraona, nei generi Acryllium, Guttera, Agelastes e Numida. Si parla di ibrido, inoltre, per parlare di incroci tra popolazioni, varietà botaniche, cultivar o razze ma nell’ambito della stessa specie. È un significato comune in agronomia, ambito nel quale, per altro, gli ibridi sono prodotti comunemente e poi artificialmente selezionati in quanto hanno caratteristiche desiderabili assenti oppure presenti solo parzialmente nella generazione dei genitori. Infine in genetica si parla di ibridi in senso non tassonomico per parlare di un caso generale di eterozigosi nella prole che proviene dall’incrocio di genitori che sono omozigoti e che può poi distinguersi in casi differenti. Nell’ambito del linguaggio comune, ad ogni modo, il termine ibrido sta a indicare, in assenza di qualsiasi connotazione scientifica, un organismo, di fantasia o reale, non di rado dotato di qualità mostruose, che combina le doti di due esseri totalmente diversi, e per estensione metaforica si parla anche di motori ibridi o macchine ibride. In ambito botanico, infine, vengono usati i processi di ibridazione con l’obiettivo di mutare alcuni caratteri specifici, fare risaltare caratteri nuovi, dare vita a varietà nuove. Inoltre, i fiori femminili subiscono l’impollinazione solo con il polline della varietà scelta, e ricorrono a soluzioni che non riguardano l’impollinazione. C’è poi il concetto di animale ibrido interspecifico, con il quale si indica il processo attraverso il quale due animali di differente specie si riproducono, e di conseguenza danno origine a una progenie diversa, che poi può essere fertile o sterile anche sulla base del sesso. Tali accoppiamenti, di norma, avvengono unicamente in cattività, mentre in natura sono piuttosto rari: in questo caso l’unico avvenimento del genere è quello tra il grizzly e l’orso polare, che pare avvenire con una certa frequenza. Un esempio di ibrido è il ligre, che non è altro che un tigre dotata di striature abbastanza chiare e piuttosto rare, poco visibili, con il muso che ricorda quello di un leone, ma anche il tigone, che invece è una tigre dotata di criniera.
Concludiamo segnalando il jagulep, che è l’incrocio tra un giaguaro e un leopardo, il puma pardo, che invece è l’incrocio tra un leopardo e un puma, e il congolese spotted lion, che è l’incrocio tra un jagulep e un leone. Infine, il leopone, tra leone e femmina di leopardo.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Che cos’è un ibrido?
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: ci sono molti incroci di razze strane , tali accoppiamenti, di norma, avvengono unicamente in cattività

Giudizio negativo Svantaggi: nessun svantaggio

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: animali ibrido incroci di razze

Categoria: Animali da compagnia

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Che cos’è un ibrido?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento