Carne rossa: quali sono i pericoli?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 9:54:16 10-08-2011

Si sente sempre dire, da medici e nutrizionisti che dispensano consigli sulla corretta alimentazione, che con la carne rossa non si dovrebbe mai esagerare.
Oggi diverse ricerche effettuate da serissimi laboratori in tutto il mondo, confermerebbero che tra coloro che assumono grandi quantitativi di carne rossa si rivela una più alta incidenza di mortalità per tumori dell’intestino. Ma non solo: e’ stata evidenziata anche un’aumentata incidenza di altri tumori come, ad esempio, quello allo stomaco o all’esofago, al fegato, ma anche alle ovaie, al seno, alla vescica.
Il rischio aumenterebbe addirittura del cinquanta per cento.
Un dato davvero allarmante, considerata l’alta propensione, nella dieta moderna, al consumo massiccio di questi alimenti.
Infatti sono proprio i cibi che tendiamo a portare più di frequente sulle nostre tavole a destare le maggiori preoccupazioni per la salute: carni di bovino, maiale, agnello, carni lavorate come wurstel o carne in scatola, salumi ed insaccati vari.
Sotto accusa anche il massiccio utilizzo di conservanti ed ormoni che, ovviamente, finiscono nei nostri piatti, non senza conseguenze.
Assolti, invece, le carni bianche ed il pesce, che svolgerebbe, viceversa, addirittura una funzione protettiva.
Ma non e’ solo il tumore a preoccupare.
Un eccessivo consumo di carni rosse inciderebbe anche sull’insorgenza di malattie cardiovascolari come infarti ed ictus, e diabete. Questo a causa delle elevate quantità di grassi saturi presenti in queste varietà di carne, che innalzerebbero sensibilmente i valori del colesterolo “cattivo” (indicato come LDL) nel sangue.
Una dieta troppo ricca di carni rosse, poi, potrebbe avere delle ripercussioni anche in termini di salute dei reni e del fegato.
Le proteine contenute in queste carni, infatti, sottopongono gli organi cosiddetti emuntori, deputati all’espulsione delle tossine e di tutte quelle sostanze che non servono al nostro corpo, cioe’ fegato e reni, ad un superlavoro, che può sovraccaricarli.
In queste condizioni, ad esempio, e’ possibile la comparsa di calcoli renali o biliari.
Che fare, allora? Eliminare totalmente la carne rossa dalle nostre tavole? Diventare vegetariani?
Certo che no, rispondono gli esperti: una dieta corretta ed equilibrata non prevede mai l’eliminazione totale di alcun alimento.
La carne, infatti – anche quella rossa – ha anche delle proprietà positive.
Anzitutto e’ ricca di ferro e di altri importantissimi minerali, oltre che di aminoacidi essenziali, molto importanti per il nostro organismo, soprattutto in momenti particolari come la crescita o la gravidanza.
Continuiamo, allora, ad assumere saltuariamente carne rossa – due o tre volte la settimana – ma ricordiamoci di alternarla alle carni bianche, al pesce, alle uova ed ai formaggi. Non dimentichiamo, poi, di consumare anche qualche porzione di legumi (fagioli, lenticchie, ceci e via dicendo) ottima fonte di proteine di origine vegetale. In questo modo garantiremo al nostro organismo tutti i nutrienti di cui ha bisogno, scongiurando, al tempo stesso, i pericoli legati ad un utilizzo sconsiderato delle carni rosse.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Carne rossa: quali sono i pericoli?
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: non bisogna esagerare , bisogna consumare anche dei legumi

Giudizio negativo Svantaggi: un eccessivo consumo di carni rosse inciderebbe anche sull'insorgenza di malattie cardiovascolari

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: carne rossa cibo salute

Categoria: Salute

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Carne rossa: quali sono i pericoli?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento