Cambiare operatore telefonico fa risparmiare?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 16:36:09 28-12-2012

Nella selva dei vari gestori per la telefonia mobile, il passaggio di compagnia si rivela una risorsa enorme per risparmiare. Alla luce degli ultimi rincari, dovuti soprattutto alle manovre del governo Monti (tipo l’aumento dell’Iva al 21%), i piani tariffari di base sono diventati praticamente proibitivi, e le opzioni telefoniche legate al passaggio del numero verso altro gestore sono le uniche che possono dare ossigeno alle tasche dei consumatori.

Il passaggio del numero viene indicato in gergo con la sigla MNP (Mobile Number Portability),ed è il fulcro sul quale si appoggiano più del 90% delle strategie di mercato di una compagnia telefonica. Una stessa opzione, infatti, tra un cliente “storico” e un nuovo cliente può vedere uno sconto di oltre il 40% a favore di quest’ultimo.

Prendiamo ad esempio Vodafone: tra le nuove opzione tariffarie vie è la promo Tutti 250 + 250, che offre ogni mese 250 minuti di chiamate e 250 messaggi, verso tutti. Questa opzione costa 14,90 euro al mese per i clienti Vodafone standard, ben 9,90 euro al mese per i nuovi clienti (durata della sconto due anni).

Wind invece propone la promozione All Inclusive, che offre mensilmente 120 minuti per le chiamate, 120 messaggi e internet illimitato, a 8 euro al mese ai clienti MNP al posto di 17 euro.

La Tre punta invece su pacchetti commerciali che prevedono anche l’acquisizione di uno smartphone. Un cliente che non ha pretese, ad esempio, può acquistare un discreto smartphone con incluso un pacchetto per chiamate, messaggi, ed internet con soli 10 euro al mese. Per chi ha maggiori pretese, si può arrivare anche a pacchetti da 30 euro al mese, che comprendono però gioielli come Iphone 5 e Galaxy S3. L’unico neo delle proposte 3 è il vincolo contrattuale, che prevede un obbligo di permanenza tra i 24 e i 30 mesi.

Oltre al mero risparmio economico, molte persone abbandonano il proprio gestore storico anche per un senso di amor proprio. Vedere infatti premiati i nuovi clienti con sconti maggiori rispetto a consumatori che vantano magari anche una militanza ventennale con quella determinata compagnia, porta la vecchia clientela a lasciare sbattendo la porta.

In definitiva il cambio di compagnia telefonica conviene in qualsiasi caso, le uniche accortezze da prendere sono quella di scegliere il gestore che ci offra l’opzione più vicina alle nostre esigenze, e soprattutto quello che abbia un’ottima copertura nella nostra città: non c’è offerta vantaggiosa, infatti, se poi il nostro cellulare lamenta sempre una mancanza di segnale.

Cambiare operatore telefonico fa risparmiare?
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: conviene , risparmiare

Giudizio negativo Svantaggi: nessuno

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: operatore telefonico vodafone wind

Categoria: Elettronica di consumo

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Cambiare operatore telefonico fa risparmiare?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento