Bigfoot: esiste davvero?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 20:22:02 28-11-2010

Sono secoli che il mistero del Bigfoot incuriosisce il mondo, e sono secoli che si cercano risposte certe al questio senza venire a capo di nulla.
Il cosiddetto “Piedone” è una creatura leggendaria, conosciuta già dagli indiani Apache, che ne decantavano l’astuzia. Talmente astuto questo Bigfoot che nessuno è mai riuscito a portare una prova della sua esistenza, sebbene gli avvistamenti presunti siano ormai centinaia!
Ma quali sono le caratteristiche di questa creatura? beh i tratti più o meno comuni nei vari avvistamenti sono i seguenti: aspetto simile a quello di uno scimmione, altezza compresa tra 2 e 3 metri per oltre 200 kg di peso, pelo tra il rosso scuro e il grigio, occhi grandi, fronte pronunciata, una sorta di cresta abbattuta sul capo e, dulcis in fundo, totale assenza di collo. Il soprannome di Piedone deriva dal fatto che le orme che ogni tanto vengono attribuite a questa creatura sono di proporzioni gigantesche (generalmente intorno ai 60 cm di lunghezza per 20 di larghezza!). Inutile dire che la mancanza di prove certe dopo così lungo tempo di ricerche contrasta duramente con l’evidenza del fatto che un animale di dimensioni così spropositate difficilmente può risultare così poco visibile!
Dubbi, anche all’interno delle leggende, sorgono circa le abitudini alimentari del Bigfoot: se gli indiani pellerossa ritenevano che l’uomo fosse una delle possibili prede dell’animale, al giorno d’oggi sembra meno diffusa la credenza che il Bigfoot mangi le persone (sarà che fortunatamente nessuno è mai stato ritrovato sbranato da una simile bestia!) … oggi si ritiene prevalentemente che la creatura sia un onnivoro dalle abitudini prevalentemente notturne.
Inutile dire che la maggior parte degli studiosi sono arrivati alla conclusione che il Bigfoot non esiste, ma è un semplice mix di folklore tradizionale apparentemente confermato da alcuni dati che sono in realtà banali errori di identificazione da parte di persone che, nella realtà, hanno avvistato orsi o altri animali del bosco. Una piccola minoranza di studiosi ipotizza invece -con riserva- che il Piedone possa in realtà essere un ceppo del Gigantopitecus, creatura sicuramente esistita nella preistoria, della quale rimangono resti in Cina, e dalla quale si pensa possa derivare un’altra creatura la cui esistenza è stata a lungo dibattua: il cosiddetto Yeti, o “abominevole uomo delle nevi”. In realtà sono numerosi i motivi per dubitare anche di questa, pur più credibile rispetto ad altre, teoria: prima tra tutte la mancanza di prove non solo del fatto che il Gigantopitecus non si sia estinto, ma anche che sia mai giunto fino in America, secondariamente la difficoltà che una creatura del genere possa essere sopravvissuta nei millenni evolvendosi nel mostruoso bipede descritto da chi sostiene di avere visto il Bigfoot.
Insomma, alla domanda “Il Bigfoot esiste davvero?” dobbiamo, dispiaciuti, rispondere: probabilmente no, anche se qualcuno ci crede fermamente … ad esempio chi, nell’Oregon, dal 1974, continua a controllare un’enorme trappola per Bigfoot!

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

Hai delle domande su Bigfoot: esiste davvero?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento