Batteri nelle nostre case: come evitare rischi e problemi

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 10:18:52 07-09-2017

La nostra casa è il luogo in cui ci rifugiamo dopo dure giornate di lavoro. Ognuno di noi vuole il meglio, con un ambiente pulito e sempre in ordine: in questo modo ci si gode la casa nella totalità della sua bellezza. Ma non sempre le nostre abitazioni sono sicure e ben igienizzate, anche se si fanno le pulizie con frequenza. Infatti in molti casi si accumulano batteri nocivi per la salute: questo avviene in oggetti comuni, presenti spesso nelle nostre abitazioni.

Secondo dei recenti studi, uno degli oggetti che prevede il maggior accumulo è sicuramente la spugna che viene utilizzata per lavare i piatti: un luogo in cui si crea un ambiente favorevole per la proliferazione dei germi. Ma la maggior parte dei batteri si annida in oggetti semplici, davvero insospettabili. Pensiamo ad esempio ai pomelli dei cassetti o alle maniglie delle porte: in questi luoghi, toccati spessissimo durante il giorno, c’è un accumulo consistente di agenti patogeni. Anche le scarpe portano in casa tantissimi batteri, che possono essere un rischio per la salute.

In bagno sono tantissimi gli oggetti che secondo gli studi possono creare un covo di batteri. Prendiamo ad esempio gli asciugamani, spesso contaminati. Anche gli spazzolini e i porta spazzolini riescono di accumulare davvero tantissimi batteri. Ma ci sono degli strumenti insospettabili che possono essere un nido perfetto per gli agenti patogeni. Computer, smartphone e tablet contengono un quantitativo incredibile di batteri. Appoggiando in ogni luogo questi dispositivi, creiamo un ambiente adatto per la proliferazione. Ma come evitare rischi e problemi? Bisogna assolutamente prendere delle contromisure per evitare il peggio.

Non bisogna farsi prendere dalle manie di pulizia compulsiva, ma si deve cercare di fare attenzione ai minimi particolari. Ad esempio quando puliamo i piatti è meglio utilizzare due spugne separate, in modo tale da utilizzarne una per il lavaggio e una per asciugare le stoviglie. Inoltre è bene cambiare periodicamente questi strumenti, proprio per evitare qualsiasi tipo di problema per quanto riguarda l’accumulo di germi e batteri. E per gli asciugami è consigliato lavarli molto frequentemente, così come per gli spazzolini e i porta spazzolini: tutti questi luoghi, in cui si formano dei batteri, devono essere lavati frequentemente. Farsi aiutare anche da un igienizzante professionale eviterebbe rischi e problemi per la salute di tutti.

E per quanto riguarda gli smartphone? Anche in questo caso è bene sostituire le cover di tanto in tanto, visto che proprio nelle protezioni si ha il massimo accumulo di germi. Inoltre è bene passare quotidianamente un panno sulla scocca, magari imbevuto con qualche prodotto apposito: così facendo non si rovinerà nulla e i batteri avranno meno possibilità di accumularsi.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Batteri nelle nostre case: come evitare rischi e problemi
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: Utilizzare strumenti per la pulizia che siano puliti e igienizzati , Cambiare periodicamente gli strumenti di pulizia per la casa

Giudizio negativo Svantaggi: Non pulire la propria casa o utilizzare sempre gli stessi strumenti

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: batteri igiene pulizie casa

Categoria: Salute

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Batteri nelle nostre case: come evitare rischi e problemi? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento