Come allevare un pesce palla in acquario?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 12:01:08 28-10-2011

Quello che comunemente viene definito pesce palla appartiene alla famiglia dei Tetraodontidi comprendente 185 specie differenti. Generalmente si caratterizzano per i colori vivaci e prendono il nome dall’abitudine di gonfiarsi come mezzo di difesa.
Ne esistono di varie dimensioni ed alcuni tipi possono arrivare anche a 60 cm di lunghezza, ma quelli che generalmente vengono comprati per essere allevati nell’acquario di casa, sono più piccoli e solitamente arrivano da acque salmastre o dolci. Se ben tenuto può sopravvivere anche quindici anni, ma bisogna avere alcuni accorgimenti.
Sono necessari acquari di una certa capienza, ovvero almeno 70 litri di acqua tenendo in considerazione che se si vogliono aggiungere nuovi pesci occorre avere almeno 40 litri di acqua per ogni nuovo animale. E’ consigliato far crescere insieme i pesci nell’acquario fin da piccoli perché inserendo esemplari cuccioli insieme ad un pesce palla adulto quest’ultimo potrebbe essere aggressivo ed è bene controllare, soprattutto al mattino, se manca qualche pesciolino oppure se le pinne sono integre. Difficile la convivenza anche con altre specie, ad esempio con le lumache che anzi rappresentano un buon cibo e difficilmente possono sopravvivere con questo pesce.
Ha un carattere molto curioso quindi nella vasca si dovrebbe ricreare un ambiente marino con grotte, piante, nascondigli.
Un esemplare adulto deve essere alimentato una volta al giorno e per un giorno a settimana è preferibile tenerlo a digiuno. Mangia mitili, lumache, gamberi, telline, molluschi e crostacei in genere. Questo tipo di cibo è preferibile perchè permette al nostro amico di limare i denti che altrimenti tendono a crescere molto, fino a rendere necessario l’intervento di un allevatore.
Oltre che con questi animali il pesce palla può essere alimentato con cibo liofilizzato, in questo caso deve essere tenuto presente che prima di mettere il cibo nell’acquario, è preferibile ammorbidirlo nell’acqua in modo che il pesce non vada a prendere il cibo sulla superficie ingerendo così dell’aria.
La temperatura dell’acqua deve essere di 25,5 gradi centigradi e il ph deve essere mantenuto ad 8 per questo ci si può aiutare con sabbia aragonite o con un substrato di coralli schiacciati.
E’ stato dimostrato che, anche se si tratta di una specie d’acqua dolce, vive più a lungo se tenuto in acqua leggermente salata, di conseguenza quando si compra è opportuno misurare la salinità dell’acqua dove è tenuto, realizzare in casa lo stesso ambiente e poi poco alla volta aumentare la densità dell’acqua aggiungendo sale marino. Per misurare la salinità si deve utilizzare un idrometro oppure un rifrattometro.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Come allevare un pesce palla in acquario?
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: ne esistono di varie dimensioni , ben tenuto può sopravvivere anche quindici anni

Giudizio negativo Svantaggi: bisogna prendersene cura

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: acquario animali domestici pesce palla

Categoria: Animali da compagnia

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Come allevare un pesce palla in acquario?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento